A- A+
Esteri

Barack Obama ha dato il via libera ad una legge che permettera' al governo americano di offrire ricompense in denaro a chi porta informazioni utili per l'arresto o la condanna di cittadini stranieri accusati di crimini contro l'umanita'. Lo si apprende da una dichiarazione dello stesso presidente resa nota martedi' sul sito web della Casa bianca. "Questo nuovo strumento puo' essere utilizzato per contribuire ad assicurare alla giustizia i responsabili dei peggiori crimini noti al genere umano - afferma il presidente degli Stati Uniti - come Joseph Kony e gli altri vertici dell'Esercito di resistenza del Signore (Lra) cosi' come alcuni comandati del M23 e delle Forze democratiche di liberazione del Ruanda (Fdlr)".

Joseph Kony e' stato condannato dalla Corte penale internazionale per crimini contro l'umanita' e rapimento di minori ed e' a capo del Lra gruppo armato attivo dal 1987, che semina terrore in Uganda e nelle zone di confine fra la Repubblica democratica del Congo, il Sudan e la Repubblica centraficana. Kony afferma di voler istituire uno stato teocratico sulla base dei dieci comandamenti e i suoi uomini hanno rapito piu' di 2.800 persone di cui 1.100 bambini che sono stati costretti a imbracciare le armi e a combattere. I ribelli del M23 sono ex militari che hanno disertato: prendono nome dal 23 marzo di tre anni fa, quando fu firmato un accordo di pace di fatto mai rispettato, e sono guidati dal generale rinnegato Bosco Ntaganda anche lui ricercato dal Tribunale dell'Aja. L'Onu ha accusato il Ruanda di spalleggiare gli M23, per poter prendere il controllo della regione del Kivu ricca di risorne naturali. "Questi criminali devono comparire davanti ai tribunali internazionali - prosegue Obama - per i loro attivi orribili che comprendono attacchi contro i civili, omicidi, reclutamento di bambini soldati e stupri. Abbiamo inequivocabilmente chiarito che gli Stati Uniti sono impegnati affinche' i criminali di guerra e gli autori di queste atrocita' rispondano dei loro crimini e oggi la legge puo' aiutarci a raggiungere questo obiettivo".

Tags:
africa

i più visti

casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.