A- A+
Esteri
Assange si offre agli Usa in cambio della liberazione di Manning per Wikileaks

Julian Assange si 'offre' agli Stati Uniti in cambio della liberazione di Chelsea Manning. WikiLeaks, tramite il proprio account su Twitter, ha reso noto che il suo fondatore accetterebbe l'estrazione se il presidente Barack Obama concedesse la grazia a Manning, l'ex analista dell'esercito statunitense condannato a 35 anni di carcere per aver consegnato proprio ad Assange, che poi li pubblicò su WikiLeaks, decine di migliaia di documenti riservati, tra cui quelli che dimostravano le "morti collaterali" di civili in un attacco statunitense a Baghdad, in Iraq.

Nel tweet, WikiLeaks afferma comunque che il caso aperto dal dipartimento di Giustizia statunitense contro Assange è "chiaramente incostituzionale". Assange si nasconde nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra dal giugno 2012, per evitare di essere consegnato alla Svezia, dove è accusato di violenza sessuale; la Svezia, secondo Assange, lo consegnerebbe poi agli Stati Uniti.

Proprio oggi, il New York Times ha dedicato un articolo a Manning, raccontando la sua quotidianità, e le sue difficoltà da persona che ha iniziato la transizione verso il sesso femminile rinchiusa in un carcere maschile, a Fort Leavenworth, in Kansas. Fu arrestata quasi sette anni fa, dopo aver rivelato i crimini compiuti durante la guerra in Iraq, e condannata nell'estate 2013 alla più dura pena inflitta a una persona accusata di aver reso pubbliche informazioni governative segrete.

"Sono sempre occupata. Ho molte cose arretrate da fare: legali, amministrative, domande della stampa e scrivere. Molte cose da scrivere" ha raccontato Manning, che ha risposto alle domande inviate dal quotidiano, visto che le è proibito di parlare direttamente con i giornalisti. "Essere me stessa è un lavoro a tempo pieno". Manning ha chiesto al presidente Barack Obama la grazia.

Tags:
assange si offre agli usa in cambio della liberazione di manning
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.