A- A+
Esteri
Beirut come Nagaski: 300mila sfollati. I Vigili del fuoco italiani in partenza

 

Beirut devastata, Beirut come Nagaski dopo la bomba atomica. Un inferno difficile da descrivere: macerie ovunque nella zona del porto e scavi interminabili che vanno avanti da ormai 24 ore per cercare i corpi sotto le macerie, si spera ancora non cadaveri. Il bilancio delle vittime in Libano, dopo le terribili esplosioni di ieri, sale ad almeno 113 morti, secondo quanto riportato fonti libanesi, e oltre 4000 i feriti, molti dei quali in condizioni gravissime. Arrivano da tutto il mondo i messaggi di cordoglio accompagnati da aiuti concreti: materiale sanitario e capitale umano. 

In partenza proprio oggi pomeriggio per Beirut un team di 14 Vigili del fuoco del corpo italiano che assicurerà supporto tecnico sul fronte del rischio chimico con specialisti del nucleo NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico e Radiologico) e per la valutazione dello stato delle strutture danneggiate. La Russia e la Francia sono state tempetive nell'inviare ospedali da campo e tonnellate di strumentazione medica. 

Dopo che il premier libanese, Hassan Diab ha confermato le voci che si erano rincorse per l'intera serata e cioè che la terrificante esplosione è stata causata dall'esplosione di 2.750 tonnellate di ammonio, il ministro della salute libanese Hamad Hasan ha consigliato a chiunque possa di andare via dalla città. Hasan - citato dai media locali - ha affermato infatti che materiali pericolosi sprigionatisi nell'aria dopo le deflagrazioni potrebbero avere effetti a lungo termine mortali. 



L'onda della potente deflagrazione ha investito un'estesa area della città, distruggendo diversi edifici. E' stata avvertita in tutta la capitale libanese, provocando scene di panico tra i cittadini, a Nicosia (Cipro), a 240 chilometri (150 miglia) di distanza e sono state registrate dai sismologi come l'equivalente di un terremoto di magnitudo 3,3.

Vaste zone del porto sono state rase al suolo, balconi e finestre si sono sbriciolati a chilometri dal luogo dell'incidente. Danneggiati centinaia di edifici, tra i quali anche il Palazzo Baabda, residenza del presidente. Due militari italiani sono rimasti feriti in modo non grave, mentre altri sono sotto osservazione perchè in stato di choc. Lo ha appreso l'Ansa da fonti qualificate, secondo cui i militari fanno parte di un'unità del contingente italiano in Libano. 

L'esplosione arriva quindici anni dopo l'autobomba che uccise l'ex ministro libanese Rafiq Hariri, una morte mise fine all'occupazione siriana del Libano e cambiò la storia successiva del Paese e fra due giorni il Tribunale speciale dell'Onu emetterà il verdetto per l'omicidio addossando la colpa del delitto alla Siria e al movimento sciita di Hassan Nasrallah, alleato di Bashar al Assad alla cui influenza Hariri avrebbe voluto sottrarre il Libano. Secondo qualche ricostruzione i due potrebbero esser legati, ma non esistono ancora delle prove. 

Il Consiglio Supremo di Difesa, che si è riunito d'urgenza subito dopo la tragedia, ha raccomandato di dichiarare Beirut "città colpita dal disastro", di decretare lo "stato di emergenza di due settimane", di affidare ai militari la responsabilità di sicurezza e di osservare tre giorni di lutto nazionale.

Loading...
Commenti
    Tags:
    libanoesplosione libanovideo esplosione libano
    Loading...
    in evidenza
    Incontrada nuda su Vanity Fair "Messaggio per tutte le donne"

    Costume

    Incontrada nuda su Vanity Fair
    "Messaggio per tutte le donne"

    i più visti
    in vetrina
    Gwyneth Paltrow, via slip e reggiseno: compleanno bollente. FOTO DELLE VIP

    Gwyneth Paltrow, via slip e reggiseno: compleanno bollente. FOTO DELLE VIP


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Peugeot 5008 ordinabile in Italia

    Nuovo Peugeot 5008 ordinabile in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.