A- A+
Esteri
Berlino, Alexei Navalny dimesso dall'ospedale. È possibile il recupero totale
Alexei Navalny, oppositore russo 

Il ricovero a Berlino di Alexei Navalny

L'oppositore russo Alexei Navalny è stato ricoverato per un mese per un sospetto di avvelenamento da Novichok. Ieri sono arrivate le dimissioni, lo ha reso noto oggi lo stesso ospedale Charité, spiegando in un comunicato postato su Twitter che ''le condizioni del paziente sono migliorate a sufficienza per poter essere dimesso dalle cure ospedaliere''. Il ricovero a Berlino è durato 32 giorni a Berlino, di cui 24 in terapia intensiva.

Il possibile recupero completo 

In un comunicato ufficiale diffuso dall’ospedale Charité si legge che: ''Sulla base dei progressi del paziente e delle sue condizioni attuali, i medici curanti ritengono che sia possibile un recupero completo. Tuttavia, è ancora troppo presto per valutare i potenziali effetti a lungo termine del suo grave avvelenamento'”. 

Loading...
Commenti
    Tags:
    alexei navalnyberlinoospedalerussia
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Toyota svela il nuovo HILUX

    Toyota svela il nuovo HILUX


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.