A- A+
Esteri

Resti umani sono stati scoperti in unadelle residenze di Francois Bozize', l'ex presidente della Repubblica Centrafricana fuggito all'estero dopo essere stato rovesciato dai ribelli del Fronte Seleka, che il 24 marzo scorso s'impadronirono di Bangui: lo ha riferito un portavoce dei ribelli, colonnello Ali Garba. La villa, completamente saccheggiata, si trova a Sassara, sobborgo alla periferia setentrionale della capitale: vi abitava Monique, l'allora 'premiere dame'. Probabilmente i predoni erano in cerca di oro o diamanti, e per cercare di individuarli rimossero tra l'altro alcune delle piastrelle quadrate che ricoprono il pavimento del garage: sotto trovarono pero' una cavita' profonda un paio di metri, al cui interno erano stati nascosti due scheletri.

"C'erano solo le ossa spolpate", ha precisato Garba. "Dovevano essere appartenuti a persone morte da tempo, almeno da parecchi mesi, forse addirittura di piu'". Gli scheletri sono poi stati presi in consegna da funzionari della Croce Rossa Internazionale, insieme al cadavere di una guardia presidenziale che giaceva in una delle stanze, verosimilmente uccisa durante scontri con i miliziani del Seleka. Rimane il mistero sull'identita' dei due corpi occultati nella nicchia: potrebbe essersi trattato di oppositori fatti eliminare da Bozize', ma non e' escluso neppure un qualche rituale magico, usanza tuttora diffusissima nel Paese africano, dove molti credono che le ossa dei morti, specie se ammazzati, portino fortuna o potere a chi ha commissionato l'omicidio. Era una delle tante accuse rivolte a suo tempo a Jean-Bedel Bokassa, il dittatore che nel 1976 trasformo' brevemente la Repubblica in un magniloquente Impero Centrafricano. Resti umani sono stati scoperti in unadelle residenze di Francois Bozize', l'ex presidente della Repubblica Centrafricana fuggito all'estero dopo essere stato rovesciato dai ribelli del Fronte Seleka, che il 24 marzo scorso s'impadronirono di Bangui: lo ha riferito un portavoce dei ribelli, colonnello Ali Garba. La villa, completamente saccheggiata, si trova a Sassara, sobborgo alla periferia setentrionale della capitale: vi abitava Monique, l'allora 'premiere dame'. Probabilmente i predoni erano in cerca di oro o diamanti, e per cercare di individuarli rimossero tra l'altro alcune delle piastrelle quadrate che ricoprono il pavimento del garage: sotto trovarono pero' una cavita' profonda un paio di metri, al cui interno erano stati nascosti due scheletri.

 

Tags:
centrafrica
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.