A- A+
Esteri

La Cina, il Paese con il numero piu' alto di esecuzioni capitali al mondo, sta valutando l'eliminazione della condanna a morte per nove reati, tra i quali il contrabbando di armi e materiali nucleari, l'ostacolo al lavoro delle autorita'. Attualmente sono 55 i crimini per cui e' prevista la pena capitale nel Paese. Il tema e' all'esame del Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo, il vertice decisionale del Parlamento cinese. Tra gli altri nove reati interessati dalla novita', la falsificazione di banconote, l'ammutinamento, lo sfruttamento della prostituzione e anche forzare qualcuno a prostuirsi, la diffusione di falsi rumors in tempo di guerra.

Ulteriori restrizioni sono poi previste per l'esecuzione di condannati alla pena di morte con sospensione, una misura generalmente equivalente all'ergastolo, in Cina. La bozza di legge arriva a pochi giorni dalla chiusura, giovedi' scorso, del Quarto Plenum del Comitato Centrale, che si e' concentrato interamente sulla riforma della giustizia. In Cina, ogni anno, vengono condannate a morte piu' persone che in tutto il resto del mondo, anche il se il numero di condannati e' stato in netta diminuzione negli ultimi dieci anni, scendendo sotto le quattromila esecuzioni (dati di Human Rights Watch). Se la proposta di riduzione del numero di reati verra' adottata, sara' la seconda volta dal 1979, che per alcuni reati sara' eliminata la pena di morte. Il Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo ha gia' depenalizzato tredici reati relativi a frodi finanziare, al contrabbando di antichita' e di metalli preziosi, allo spaccio di ricevute false e al furto di rovine archeologiche o di antichita'. Dal 2007, l'approvazione delle condanne a morte decise dai tribunali dei centri piu' piccoli deve passare dalla Corte Suprema del Popolo, per verificare l'accuratezza del verdetto.

Tags:
cina
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.