A- A+
Esteri
La Cina aumenta le spese militari. Lotta a inquinamento e corruzione


Crescita economica stabile, aumento delle spese militari, lotta all’inquinamento, alla corruzione e al terrorismo interno. Sono i principali contenuti del programma presentato dal governo cinese al Parlamento, che oggi ha celebrato l’apertura della sessione annuale, uno degli appuntamenti politici più importanti dell’anno. I lavori dureranno dieci giorni.

Nel suo discorso, il primo ministro Li Keqiang ha detto: “Reprimeremo più severamente qualunque forma di crimine o di terrorismo che mina il sistema di diritto e la dignità della nazione e impedisce la civilizzazione. Per difendere la sicurezza e le proprietà della gente. Lavoreremo per rendere la Cina più sicura”.

Tra gli obiettivi economici c‘è anche il contenimento dell’ inflazione e un tasso di cambio senza variazioni di rilievo. La crescita del Pil quest’anno dovrebbe essere stabile al 7,5%, mentre è previsto un nuovo aumento a due cifre (+12,2%) del budget per la difesa. Cosa che ha già suscitato preoccupazione in Giappone.

Tags:
cina
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.