A- A+
Esteri
Bombe a mano tra la folla in Cina. Oltre 30 morti. Strage nello Xinjiang

E' di almeno 31 morti accertati e oltre novanta feriti il bilancio ancora provvisorio di un attentato avvenuto in mattinata in un mercato all'aperto di Urumqi, capitale della regione autonoma dello Xinjiang, Cina nord-occidentale: lo ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale 'Xinhua', secondo cui l'attacco e' stato lanciato da due fuoristrada carichi di esplosivo, che si sono fatti strada attraverso la folla. Uno e' quindi saltato in aria.  Secondo alcuni testimoni, peraltro, le esplosioni sarebbero state decine. "Grave episodio terroristico": cosi' lo hanno subito definito i mass media cinesi. E' il secondo del genere in meno di un mese nel capoluogo dell'ex Turkestan Orientale, abitato in prevalenza dalla minoranza degli uiguri, turcofoni e musulmani, la cui ala secessionista il regime di Pechino accusa di essere responsabile della recente serie di fatti di sangue.

Tags:
cina
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion

Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.