A- A+
Esteri
Colombia, firmata storica pace con Farc: 220mila morti in 52 anni

Il presidente colombiano, Juan Manuel Santos, e il leader delle FARC, Rodrigo Londoño Echeverri, alias "Timochenko", hanno firmato lo storico accordo di pace che mette fine al sanguinoso conflitto armato che ha causato, negli ultimi 52 anni, almeno 220mia morti e quasi 7 milioni di sfollati.

Di fronte alle mura di Cartagena de Indias, sulle rive del mar dei Caraibi, Santos e "Timochenko", dinanzi a 2.500 opiti tutti vestiti di bianco, hanno firmato la pace che mette fine alla guerra piu' antica del continente. "Mettendo fine a questo conflitto, termina l'ultimo e piu' antico conflitto armato dell'Emisfero Occidentale.

Per questo festeggia la regione e festeggia il pianeta, perche' c'e' una guerra in meno nel mondo ed e' quella della Colombia", ha detto Santos. La storica firma arriva dopo quasi quattro anni di negoziati che si sono svolti sotto gli auspici del regime di Cuba dei fratelli Castro, che negli anni '60 e '70 avevano appoggiato la guerriglia di ispirazione marxista leninista di gruppi come le Farc. Presente alla cerimonia anche Raul Castro, insieme ad altre autorita' straniere, tra le quali il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon.

Tags:
colombia pace farc
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.