A- A+
Esteri

L’uomo noioso di cui Washington ha bisogno. Così i media americani descrivono Jacob Lew, Jack per chi lavora con lui da anni, un esperto di finanza, con propensione alle questioni collegate al debito. Un profilo che lo rende la persona giusta per l’incarico che si appresta a ricoprire: è ormai data quasi per certa la sua nomina, probabilmente domani, come segretario al Tesoro americano al posto di Timothy Geithner.

L’uomo noioso di cui Washington ha bisogno. Così i media americani descrivono Jacob Lew, Jack per chi lavora con lui da anni, un esperto di finanza, con propensione alle questioni collegate al debito. Un profilo che lo rende la persona giusta per l’incarico che si appresta a ricoprire: è ormai data quasi per certa la sua nomina, probabilmente domani, come segretario al Tesoro americano al posto di Timothy Geithner.
 
Lew non è un guru dei mercati finanziari con solidi contatti nel mondo aziendale, è piuttosto un fedelissimo del Partito democratico e un esperto di conti pubblici. Cosa che gli tornerà utile con la prima sfida che lo aspetta, ovvero il braccio di ferro sull’innalzamento del tetto del debito americano, attualmente fissato a 16.394 miiardi di dollari. Senza un accordo, gli Stati Uniti finiranno in default.
 
Considerato uno dei consiglieri di fiducia del presidente Barack Obama, ha un passato come direttore operativo della New York University, ha trascorsi in Citigroup e al dipartimento di Stato.
 I repubblicani, che hanno dovuto affrontarlo durante le battaglie sul bilancio fin dagli anni Novanta, lo considerano in gamba, ma rigido e poco disposto a fare troppe concessioni per arrivare a un compromesso.
 
Durante l’amministrazione di Bill Clinton è stato direttore dell’Office of Management and Budget, quindi ha contribuito a delineare la strategia finanziaria durante la crisi del 2008, impegnandosi per l’approvazione della Dodd-Frank Act, la riforma della finanza varata da Barack Obama. La sua carriera è iniziata come collaboratore di alcuni parlamentari, tra cui il deputato democratico del Massachusetts Joe Moakley, tra il 1974 e il 1975.

da formiche.net

Tags:
obamatesorousa

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.