A- A+
Esteri

Per il 2014 la Cina punta ad sviluppare 8,6 gigawatt di energia dal nucleare. E' l'obiettivo fissato dalla National Energy Administration, l'authority del settore energetico cinese. Lo sviluppo del nucleare riguardera' soprattutto le fasce costiere del Paese, che subiranno un'accelerazione nel corso di quest'anno. La produzione di energia nucleare ha gia' ricevuto nei giorni scorsi l'ok della politica: a favore del suo utilizzo in misura sempre piu' massiccia si e' schierato anche il presidente della Conferenza Consultiva Politica del Popolo, Yu Zhengsheng, membro del Comitato Permanente del Politburo, il massimo organo decisionale cinese. Entro il 2015, Pechino punta a 29 nuove centrali, in parte gia' in fase di costruzione, che produrranno oltre trenta gigawatt di energia.

Uno dei gruppi partner delle societa' cinesi nel settore del nucleare sara' la francese Areva, gigante dell'energia atomica d'oltralpe. A dicembre, durante la visita del premier francese Jean-Marc Ayrault, Areva ha firmato accordi di cooperazione bilaterale con i due maggiori enti cinesi del settore, China National Nuclear Corporation e China General Nuclear Power Corporation sia per lo sviluppo del nucleare civile, che nel settore delle rinnovabili. Areva e Siemens forniranno poi il supporto tecnologico per due reattori ad acqua pressurizzata, i Fuqing 5 e 6, la cui costruzione e' prevista entro il 2014. Con Cnnc, la cooperazione avra' al centro la produzione della lega di zirconio che viene usata negli impianti nucleari, mentre con Cgn Areva ha firmato una lettera di intenti per lo sviluppo di energia rinnovabile. I due gruppi si concentreranno soprattutto sulle opportunita' di commercializzazione del solare concentrato, dell'energia proveniente dalla biomassa e soprattutto dell'eolico offshore, grazie all'esperienza di Areva nel settore.

Il nucleare puo' essere una risorsa importante per la Cina del futuro: secondo i calcoli della societa' francese illustrati al quotidiano Global Times da un analista del gruppo, entro il 2030 la Cina sara' il primo Paese al mondo per l'utilizzo di questa forma di energia e da sola l'energia atomica potrebbe contribuire al 10% del totale del fabbisogno di elettricita' del Paese. Attualmente l'apporto del nucleare all'energia elettrica e' complessivamente del 2%.

Tags:
energia cina
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.