A- A+
Esteri
Francia: concerti in piedi dal 30 giugno, discoteche aperte dal 9 luglio

La Francia è pronta a riaprire le discoteche dopo 15 mesi di chiusura totale a causa del coronavirus: via libera dal 9 luglio, mentre i concerti in piedi saranno autorizzati già dal 30 giugno. Ad annunciarlo è stato il viceministro responsabile delle Piccole e Medie Imprese, Alain Griset, che ha ricevuto gli addetti di categoria all'Eliseo con il presidente Emmanuel Macron.

L'ingresso in discoteca, comunque, sarà possibile solo presentando un pass sanitario, mentre la capacità di accoglienza sarà "ridotta del 75% rispetto alle abituali norme", ha precisato Griset. L'uso della mascherina non sarà obbligatorio ma fortemente consigliato.

Commenti
    Tags:
    franciaconcertidiscoteche
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.