A- A+
Esteri
germania polizia

Falso allarme a Berlino per quello che era sembrato un attacco con acido fluoridrico. La polizia ha spiegato che alle 7 di questa mattina due dipendenti di una societa' di pubblicita' avevano lamentato problemi di respirazione dopo essersi avvicinati alla parete vetrata di una fermata dell'autobus danneggiata con l'acido fluoridrico, una sostanza corrosiva e tossica. Successivamente la polizia ha chiuso sei fermate di autobus e tram lungo la Karl-Liebknecht-Strasse e intorno alla Alexadnderplatz temendo un attacco diffuso e pericolso per i passanti, ma pare che si sia trattato solo di un atto di vandalismo circoscritto.

Per mezzogiorno la circolazione di tram, bus, metropolitane e S-Bahn, la metropolitana di superficie, era ripresa normalmente nella stazione della Alexanderplatz e nelle immediate vicinanze. In riferimento al danneggiamento di una parete di vetro di una fermata d'autobus, che aveva scatenato l'allarme da parte di un dipendente dell'impresa di affissioni pubblicitarie "Wall", una portavoce della polizia ha dichiarato che "si e' trattato di graffi di vecchia data". "Al momento non e' stato ancora possibile accertare che cosa abbia provocato le difficolta' respiratorie" del dipendente della societa' di affissione, ha spiegato.

Una portavoce di "Wall" ha spiegato che questa mattina alle 7 un dipendente ha avvertito difficolta' di respirazione, mentre stava cambiando le affissioni pubblicitarie nei pressi della Alexanderplatz. "Per motivi precauzionali il nostro addetto e' stato condotto in ospedale, dove e' stato sottoposto ad analisi", ha spiegato la portavoce, aggiungendo che "le sue condizioni sono attualmente buone e domani lascera' il nosocomio". Nel frattempo una parete di vetro della fermata d'autobus nella Memhardstrasse e' stata sostituita, ma i dipendenti di "Wall" non hanno fornito spiegazioni al riguardo, rinviando alle autorita' di polizia.

La Germania potrebbe diventare un obiettivo dei terroristi islamici a seguito dell'intervento francese in Mali. Lo scrive la Bild, che ha raccolto informazioni secondo le quali nel 2012 almeno 50 islamisti residenti in Germania si sarebbero recati all'estero per essere addestrati nei campi di organizzazioni terroristiche collegate ad Al Qaeda.

In un documento delle autorita' di sicurezza tedesche in possesso del giornale e' scritto che i fondamentalisti arrivati dalla Germania subiscono un addestramento "alle tecniche di lotta ravvicinata, all'uso si armi da fuoco" ed alla costruzione di "congegni esplosivi ed incendiari non convenzionali". Secondo quanto riferito da Bild, i fondamentalisti addestrati in questo modo avrebbero come missione quella di creare "cellule terroristiche autonome" in Germania, per compiere in seguito attentati contro obiettivi rilevanti.

 

Tags:
acidofermateberlinogermania

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.