A- A+
Esteri

Una mappa dettagliata di Pyongyang, con le case, gli ospedali, le fermate della metro e le scuole: poche settimane dopo l'inedito viaggio "a scopo umanitario" in Corea nel Nord del suo presidente Eric Schmidt, Google ha reso disponibile una mappa dettagliata del Paese, nella quale sono visibili persino alcuni dei suoi famigerati gulag, i campi di rieducazione nel nord.

Finora la Corea del Nord era un canovaccio bianco per gli utilizzatori di Googles Map Maker, uno strumento che consente di creare
mappe anche con i dati forniti dagli utenti in un processo simile a quello di Wikipedia. Ma nel caso della Corea del Nord, dove i cittadini non hanno accesso a Google, la fonte principale dei dati sono state le immagini satellitari.

"Per lungo tempo la Corea del Nord è stata una delle aree più vaste con così scarsi dettagli. Ma ora stiamo cambiando tutto ciò", ha detto Jayanth Mysore, un responsabile di Google Map Maker, che ha spiegato che la mappa è stata "completata con l'aiuto di una comunità di cittadini cartografi, che hanno lavorato per un periodo di diversi anni. "Queste mappe sono particolarmente importanti per i cittadini della Corea del sud che hanno legami ancestrali con il Nord o addirittura parenti che vivono là".

Paradossalemnte le persone che meno usufruiranno di queste mappe di Google sono proprio i cittadini nordcoreani, che non hanno accesso a internet se non con "Intranet", un sistema chiuso.
 

Tags:
googlecorea del nordgulag

i più visti

casa, immobiliare
motori
Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion

Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.