A- A+
Esteri
Il presidente francese François Hollande si è sforzato di fugare i timori che potrebbe suscitare l'eventualità di una adesione della Turchia all'Unione europea, annunciando che i francesi saranno consultati via referendum sulla questione. "Inutile preoccuparsi, il popolo francese sarà consultato", ha dichiarato Hollande ad Ankara in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo turco Abdullah Gul, nel primo giorno della sua visita di Stato in Turchia.

Il presidente francese François Hollande inizia oggi ad Ankara una visita di stato di due giorni definita 'storica' dalla stampa turca, la prima di un inquilino dell'Eliseo dai tempi di François Mitterrand, che dovrebbe formalizzare il disgelo fra i due paesi.

Per Hollande, che sabato ha annunciato la separazione dalla compagna Valerie Treierweiler, è la prima visita all'estero ufficialmente da single.

Dalla visita di Hollande, la prima di un presidente francese da 22 anni, la stampa turca attende la fine del gelo che si era instaurato nelle relazioni fra i due paesi durante la presidenza di Nicolas Sarkozy, che aveva fra l'altro posto il veto all'apertura di nuovi capitoli nel laborioso negoziato di adesione di Ankara all'Ue.

Dopo l'uscita di scena di Sarkozy e l'elezione del nuovo presidente socialista, Parigi ha dato via libera al rilancio delle trattative fra Ankara e Bruxelles e all'apertura del capitolo 22 sulle politiche regionali.

La Turchia spera ora, scrive Hurriyet, che Hollande dia luce verde all'avvio di trattative su due nuovi capitoli, il 17 (politiche economiche e monetarie) e il 23 (giustizia). La risposta di Parigi appare incerta. L'ipotesi di una futura adesione di Ankara all'Ue è fortemente impopolare in Francia.

Il paese della Mezzaluna inoltre attraversa una fase di forti tensioni politiche. Il governo del premier Recep Tayyip Erdogan è indebolito dalla Tangentopoli del Bosforo, che coinvolge decine di personalità vicine al regime islamico. E la risposta del 'sultano' di Ankara, accusato dall'opposizione di attuare una svolta autoritaria per bloccare le inchieste dei giudici anti-corruzione, ha suscitato l'allarme di Usa e Ue.

Tags:
hollande turchia
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.