A- A+
Esteri

Il primo ministro conservatore giapponese, Shinzo Abe, ha ribadito davanti alla Camera dei Consiglieri, l'equivalente del Senato, la volonta' di procedere a modifiche della Costituzione imposta al Paese del Sol Levante dopo la sconfitta nella II Guerra Mondiale: un vero e proprio cavallo di battaglia durante la campagna che condusse il suo Partito Liberaldemocratico alla schiacciante vittoria nelle elezioni del mese scorso. "Comincero' con l'emendare l'articolo 96, un passo che molte correnti nel mio stesso partito appoggiano", ha annunciato il premier, considerato un 'falco'. La norma impone una maggioranza qualificata dei due terzi in ambedue i rami della Dieta, il Parlamento, per poter modificare la stessa Costituzione: venuto meno tale quorum, varare ulteriori emendamenti diverrebbe assai piu' facile

Abe in realta' punta soprattutto a cambiare la definizione delle Forze Armate, che l'articolo 9 della Carta chiama semplicemente 'Forze di Auto-Difesa', limitandone peraltro le funzioni e vietando loro qualsiasi iniziativa offensiva. Pur essendo stato imposto al Giappone post-bellico dagli Stati Uniti, all'assetto militare attuale sono favorevoli non solo gli altri Stati asiatici che conobbero la durezza dell'occupazione nipponica, ma altresi' gran parte della popolazione locale. Eliminare il quorum dei due terzi agevolerebbe d'altronde il compito dell'attuale compagine al governo, formata dai centristi del Nuovo Komeito oltre che dai liberaldemocratici, che attualmente conta un numero di seggi persino superiore alla camera bassa, detta dei Rappresentanti, mentre in quella alta e' sopravanzata dall'opposizione democratica, che pure non ha i numeri per controllarla completamente.

Tags:
giappone costituzione

i più visti

casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.