A- A+
Esteri
Iraq, ecco il merchandising dei terroristi. Magliette e cappellini jihadisti

Mentre lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (Isil) sembra inarrestabile nella sua avanzata in Iraq, c'è qualche piccolo imprenditore che ha ben pensato di approfittarne, proponendo del merchandising dedicato al gruppo di estremisti. E così sono nate una serie di pagine Facebook e siti web che mettono in vendita cappellini da baseball, felpe e t-shirt con il blasone dell'Isil e frasi di sostegno per gli insorgenti.

Molte di queste pagine sono state chiuse, ma altre, come l'account su Facebook "Rezji Militant", legato ad un negozio di souvenir indonesiano, sono ancora online. Per la cronaca, l'Indonesia ha una popolazione al 99% sunnita (l'affiliazione religiosa di Isil). Un altro sito Internet indonesiano, "Zirah Moslem", mostra immagini in stile da videogioco che raffigurano guerriglieri dal volto coperto e scritte come "Fratellanza Musulmana" e "Mujahiddeen nel mondo". Zirah Moslem ha circa 5.000 "amici" su Facebook e vende anche gadget ispirati ad Hamas, i Talebani e la Free Syrian Army.

Dal canto suo Facebook, in un commento a Fox News, ha confermato di volere bloccare qualunque utente o pagina web che inciti all'odio o promuova il terrorismo.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
jihadterrorismo
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.