A- A+
Esteri
L'ex dittatore Noriega fa causa al videogame Call of Duty

L’ex dittatore di Panama ha fatto causa alla californiana Activision Blizzard Inc. chiedendo i danni per averlo inserito abusivamente nel popolare videogioco Call of Duty Black Ops II. Manuel Noriega viene rappresentato come un "rapitore, assassino e nemico pubblico" all'interno di Call of Duty Black Ops 2, mentre la sua rappresentazione fisica è effettivamente molto simile, senza che il diretto interessato abbia concesso l'autorizzazione ad Activision o agli sviluppatori di Treyarch. Soprannominato "Faccia d’ananas" a causa del volto butterato, Noriega dopo essere stato deposto nel 1989 dalle truppe americane ha scontato una ventina d’anni tra le prigioni americane e quelle francesi, per poi tornare in manette a Panama dove gli rimangono almeno altre tre condanne a 20 anni per altrettanti omicidi commessi al tempo della dittatura. All’estero invece era stato condannato per traffico di droga e riciclaggio internazionale di capitali. Nella denuncia chiede sia una quota per lo sfruttamento dell’immagine, che i danni per la diffamazione.

Tags:
call of duty
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.