A- A+
Esteri

Il presidente sudcoreano Lee Myung-Bak ha convocato ieri una riunione d'urgenza con il ministro della Difesa, i consiglieri per la sicurezza nazionale e i capi dei servizi segreti ed ha avvertito Pyongyang delle "conseguenze gravi" che potrebbero scaturire da un nuovo test nucleare nordcoreano.

Lee Myung-Bak, che lascerà l'incarico al suo successore Park Geun-Hye il prossimo 25 febraio, ha insistito sulla necessità di rafforzare la difesa del paese. "Il governo chiede alla Corea del Nord di mettere fine immediatamente a tutte le dichiarazioni e le azioni provocatrici e di rispettare gli obblighi internazionali, tra cui le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell'Onu", si legge in un comunicato della presidenza.

"Se il Nord darà vita a una nuova provocazione, dovrà far fronte a conseguenze gravi", è stato l'avvertimento della presidenza sudcoreana.

Pyongyang ha annunciato la settimana scorsa di voler procedere a un nuovo test nucleare in segno di sfida agli Stati Uniti, "nemici giurati" della Corea del Nord.

Tags:
corea sud

i più visti

casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.