A- A+
Esteri
Nuova bufera sulla pena di morte negli Usa


Lo Stato americano del Missouri ha applicato la pena capitale per l'omicidio di una ragazza adolescente, nonostante le polemiche sulla procedura di iniezione letale. Michael Taylor, 47 anni, condannato a morte nel 1989 per lo stupro e l'omicidio di una ragazza adolescente che aveva preso con lui il bus della scuola, è stato giustiziato.

Come tutti i condannati a morte negli Stati Uniti, Michael Taylor e i suoi avvocati avevano moltiplicato fino all'ultimo momento tutti i possibili appelli per trovare un'alternativa. Il 47 enne si era appellato alla corte federale nel Missouri "a causa della mancanza di mezzi legali di esecuzione".

Dal momento che i costruttori europei si sono rifiutati di fornire l'anestetico più comune (pentobarbital) per le esecuzioni di esseri umani, molti stati americani stanno affrontando una carenza di barbiturici e si rivolgono quindi a nuovi fornitori o prodotti non autorizzati.

Questo provoca un aumento del ricorso ai tribunali dai detenuti.

Tags:
missouri
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.