A- A+
Esteri
Mosca minaccia Kiev: stop al gas. Putin: Unione europea non credibile


Il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato ufficialmente la XI Paralimpiade d'Inverno a Sochi, sul Mar Nero, con la formula di rito: "Dichiaro aperti i Giochi Paralimpici Invernali 2014", ha proclamato il leader del Cremlino. Poco prima allo stadio 'Fisht' si era conclusa la tradizionale sfilata con le squadre dei 45 Paesi partecipanti alla manifestazione a cinque cerchi. Per l'Ucraina era pero' comparso in pista soltanto uno dei 23 componenti della nazionale: il portabandiera, lo sciatore Mykhaylo Tkachenko. Il pubblico ne aveva nondimeno accolto l'apparizione con un boato di entusiasmo: a causa della crisi in Crimea, infatti, si era temuto che Kiev decidesse in extremis di ritirare i propri atleti.

Vladimir Putin, nonostante le divergenze con l'Occidente sull'Ucraina, confermate nella telefonata di stanotte con Barack Obama, spera di trovare un terreno comune di confronto per scongiurare una nuova guerra fredda. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino.

Il colosso russo Gazprom minaccia di interrompere le forniture di gas all'Ucraina. "L'Ucraina ha de facto smesso di pagare il gas - dice l'amministratore delegato di Gazprom, Alexei Miller - Non possiamo fornire il gas gratis. Per cui, o l'Ucraina paga il debito e paga le attuali forniture, oppure il rischio e' quello di ripetere la situazione dell'inizio del 2009". Nel gennaio 2009 Mosca ridusse le esportazioni di gas all'Ucraina, tagliando anche drasticamente le forniture all'Europa, che passano attraverso l'Ucraina.

Restano distanti le posizioni di Usa e Russia sull'Ucraina dopo un lungo colloquio telefonico tra i presidenti Barack Obama e Vladimir Putin. Intanto, nel giorno dell'inizio delle Paralimpiadi a Sochi, arriva la notizia del boicottaggio: a causa della crisi in Crimea, Usa, Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Norvegia e Finlandia di non inviare delegazioni governative nella citta' sul Mar Nero.

Putin e Obama hanno conversato per un'ora al telefono, e dopo il colloquio la Casa Bianca ha rimarcato che il presidente Usa ha ricordato al collega russo che le azioni di Mosca "violano la sovranita' dell'Ucraina e la sua integrita' territoriale". Putin ha ribadito a Obama il suo pensiero: le attuali autorita' ucraine sono arrivate al potere per mezzo di un golpe anticostituzionale, senza un mandato a livello nazionale, e impongono decisioni assolutamente illegittime". Tuttavia, nonostante le persistenti "differenze" ammesse da ambo le parti, Obama ha sottolineato che "esiste una via diplomatica per risolvere" la crisi. E Putin gli ha ricordato che le relazioni tra i due Paesi sono "fondamentali per la sicurezza e la stabilita' nel mondo. Non le roviniamo - ha aggiunto il capo del Cremlino - a causa di differenze, pur significative e importanti, su questioni internazionali".

Il presidente della Duma, la camera bassa del Parlamento russo, ha affermato che Mosca "rispettera' la scelta storica della popolazione della Crimea" nel referendum sulla secessione, principale motivo di disaccordo tra le due potenze, oltre alla presenza di truppe russe nelle installazioni militari in Crimea. L'edificio del Parlamento della Crimea, a Sinferopoli, e' presidiato da un centinaio di cosacchi, mentre da Mosca rimbalza una indiscrezione di stampa, non confermata, secondo la quale il presidente deposto Viktor Yanukovic sarebbe ricoverato in ospedale in gravi condizioni dopo un infarto.

A Sinferopoli sono tornai in piazza i pro-Ue, che hanno manifestato "per la pace e l'integrita' dell'Ucraina': "a gente - dicono i manifestanti - e' contraria all'annessione della Crimea alla Russia ma ha paura di esprimere la sua idea e per questo non si espone. Ormai qui viviamo nel terrore di cosa succedera' con il referendum". A Kiev e' tornato a parlare il premier Arseny Yatseniuk. L'Ucraina, ha detto, e' pronta ai colloqui diretti con la Russia, ma Mosca deve ritirare le sue truppe dalla Crimea e smettere di sostenere "separatisti e terroristi".

Alla cerimonia di inaugurazione dei Giochi paralimpici di Sochi non parteciperanno esponenti del governo. E' quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi. Sarano presenti, invece, gli atleti italiani.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
kievmoscasochi
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.