A- A+
Esteri
Nucleare/ Netanyahu: no all'accordo con l'Iran


Questa volta, l'accordo sembra essere ad un passo. Non c'è certezza, ovviamente, e non ce ne sarà fino all'annuncio ufficiale, ma si moltiplicano i rumors che vogliono in fase di arrivo i negoziati sul nucleare iraniano. Un accordo che consentirà all'Iran di avere moderate quantità di combustibile nucleare per far funzionare le proprie centrali, senza più le sanzioni che Usa ed Israele hanno voluto imporgli.

E che l'accordo sia vicino lo dimostra anche il nervosismo del premier israeliano Netanyahu, da sempre ostile a qualsiasi forma di accordo e di pace. Durante un consiglio dei Ministri, diffuso da una radio pubblica, ha detto che "questo accordo conferma tutte le nostre preoccupazioni e va anche oltre". Aggiungendo che "L'asse Iran-Losanna-Yemen è molto pericoloso per l'intera umanità. E deve essere fermato". Il riferimento è alla lotta intestina che avviene in Yemen, di cui Israele e gli Usa incolpano l'Iran.

Nella stessa occasione Netanyahu ha ribadito agli altri ministri di essere sicuro di avere l'appoggio del Congresso Usa. Non solo i repubblicani, guerrafondai e ansiosi da sempre di imporre la "pax americana" al mondo, ma anche i democratici. Una dichiarazione che contrasta col recente comportamento di Barack Obama, che con Israele sta mostrando una certa ostilità o una completa noncuranza.

Dal canto suo, il Ministro per i Servizi Segreti, Youval Steinitz, ha dichiarato che, se l'accordo di Losanna venisse formalizzato, Israele dovrà procedere ad una "rivalutazione totale della sua politica della sicurezza". Parole che solitamente significano aggredire qualche Paese confinante.

Tags:
netanyahu israele nucleare iran
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.