A- A+
Esteri
Nigeria, liberato Marcello Rizzo

La Farnesina conferma l'avvenuta liberazione di Marcello Rizzo, l'italiano rapito il 6 dicembre scorso nel sud della Nigeria, e' stato liberato. In precedenza fonti locali avevano detto all'Agi che il 55enne di origini siciliane "e' in buone condizioni di salute". Rizzo catanese lavorava nel paese per la societa' Gitto Costruzioni.

Marcello Rizzo, l'italiano rilasciato in serata fa nel sud della Nigeria, e' gia' in viaggio verso la capitale Abuja. Alla sua liberazione hanno lavorato e hanno svolto un ruolo determinante gli agenti dell'Aise (i servizi segreti militari italiani) e diplomatici dell'ambasciata italiana di Abuja, nonche' i negoziatori di una societa' di sicurezza privata che hanno affiancato i militari e i servizi segreti nigeriani (Sss).

Ieri si era temuto il peggio per la sorte di Rizzo dopo che, secondo quanto hanno riferito all'Agi fonti locali, la squadra anti-sequestro di negoziazione dei servizi segreti nigeriani avrebbe ucciso tre sospetti autori del sequestro perche' non avrebbero fornito informazioni utili per arrivare alla liberazione di Rizzo. L'intervento degli uomini dell'Aise e dei funzionari dell'ambasciata italiana e' stato determinante per il buon esito dell'operazioni. Il commando dei rapitori era formato in totale da 8 membri.

Tags:
nigeria marcello rizzo
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.