A- A+
Esteri
Nord Corea, ucciso il fratellastro di Kim Jong-un: avvelenato in Malesia

E' stato trovato morto all'aeroporto di Kuala Lumpur, in Malaysia, Kim Jong-nam, fratello maggiore del dittatore nordcoreanom Kim Jong-un: ne ha dato notizia l'agenzia di stampa sud-coreana, Yonhap, che cita fonti governative di Seul, secondo cui Kim e'¨ morto lunedi'.

Kim sarebbe stato avvelenato all'aeroporto da due donne ritenute agenti segreti nord-coreani e che si sono dileguate dopo l'omicidio, ha aggiunto l'emittente TV Chosun, una tv via cavo sud-coreana, tra le prime a dare la notizia.

Kim Jong-nam era il figlio primogenito del defunto dittatore nordcoreano, Kim Jong-il, 45enne, considerato per molto tempo come il 'delfino' destinato a raccoglierne il testimone alla guida del regime.

Frutto dell'unione tra il dittatore e la sua prima concubina, l'attrice, Song Hye-rim, era emigrato in Cina nel 1995 e da allora viveva tra Pechino e Macao; aveva perso definitivamente il favore del padre quando nel 2001 era stato fermato in un aeroporto di Tokyo con un passaporto dominicano falso che voleva usare per entrare in Giappone e -pare- andare a visitare il parco divertimenti di Disneyland.

Tags:
nord corea fratellastro kim jong-unkim jong-nam
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.