A- A+
Esteri

 

merkel lp 2

Il numero di telefono di Angela Merkel sarebbe da oltre dieci anni sotto osservazione da parte della National Security Agency (Nsa). Lo scrive lo Spiegel, che e' entrato in possesso di documenti dai quali risulta che gia' nel 2002 le comunicazioni della Merkel (all'epoca esponente di spicco della Cdu ma non ancora cancelliere) erano nel mirino del servizio americano.

Non solo. Il settimanale di Amburgo sottolinea che la direttiva di intercettazione delle comunicazioni del cancelliere era ancora valida anche poco prima che Barack Obama arrivasse in visita a Berlino nel giugno 2013, segnale che le attivita' di intercettazioni erano proseguite anche sotto l'attuale presidente americano. Dai dati di cui e' venuto in possesso lo Spiegel, emerge che il numero da tenere sotto controllo e' indicato con la dicitura "GE Chancellor Merkel".

La direttiva di osservare le telefonate del cancelliere sarebbe partita dal dipartimento competente per l'Europa S2C32 denominato "European States Branch", che ne avrebbe affidato la realizzazione ad un'unita' indicata come "Special Collection Services" (Scs). Lo Spiegel precisa che il Scs dispone di una sede di spionaggio legalmente non comunicata presso l'ambasciata americana a Berlino, accanto alla Porta di Brandeburgo, da dove gli specialisti di Nsa e Cia controllano con antenne altamente performanti le comunicazioni nel vicino quartiere in cui si trovano gli edifici governativi. In un passaggio dei documenti in possesso dello Spiegel e' scritto sotto la dicitura "top secret" che se le ambasciate dotate di questi sofisticati sistemi di ascolto venissero individuate, cio' potrebbe produrre "gravi danni nelle relazioni tra gli Usa ed un governo straniero".

Il settimanale di Amburgo rivela inoltre che da documenti dell'Nsa emerge che gli Usa dispongono di una seconda sede di spionaggio sul suolo tedesco, situata a Francoforte. In un colloquio telefonico con il consigliere della Merkel per la politica estera, Christoph Heusgen, la consulente di Obama per la sicurezza, Susan Rice, avrebbe affermato di poter escludere il controllo delle comunicazioni del cancelliere solo per il presente ed il futuro, ma non per il passato. Il presidente Obama avrebbe assicurato per telefono alla Merkel di non essere stato al corrente delle intercettazioni nei suoi confronti, altrimenti le avrebbe immediatamente bloccate.

Nel frattempo la Germania sta pensando di adottare speciali contromisure. Un funzionario di grado elevato del "Verfassungsschutz", il servizio di controspionaggio interno, dichiara allo Spiegel che Berlino vuole estendere le capacita' di difesa grazie ad "un nuovo orientamento di fondo", raddoppiando il personale del dipartimento 4, nel quale operano attualmente oltre 100 persone. Uno degli obiettivi principali sarebbe di sorvegliare gli edifici delle ambasciate nel quartiere governativo a Berlino.

Tags:
merkelnsagate
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.