A- A+
Esteri

La Nsa inizio' a 'spiare' i leader mondiali su richiesta dei responsabili politici e, in particolare, degli ambasciatori. Lo ha detto il capo dell'agenzia di intelligence Usa, Keith Alexander intervenuto al Baltimore Council on Foreign Relations. "Non sono state le agenzia di intelligence ad avanzare la richiesta - ha detto Alexander secondo quanto riporta il Guardian - ma i responsabili della politica, tra questi gli ambasciatori". "La Nsa - ha spiegato Alexander durante uno scambio di opinioni con l'ex ambasciatore Usa in Romania James Carew Rosapepe - ha raccolto le informazioni quando gli e' stato chiesto da funzionari politici di scoprire le intenzioni della leader di paesi stranieri". L'ambasciatore aveva chiesto al generale dell'intelligence in merito allo spionaggio sul cancelliere tedesco Angela Merkel. "Come ambasciatore - ha risposto Alexander - lei fa parte della risposta. Perche' non siamo noi dell'intelligence che facciamo richieste, sono i responsabili politici. Tra questi in particolare gli ambasciatori". Il leader dell'Nsa ha comunque affermato di non essere completamente d'accordo con questi programmi di sorveglianza. "Non mi sono sposato con questi programmi - ha detto - e se avessimo un modo migliore di portarli avanti lo faremo. "La nostra paura pero' - ha aggiunto - e' che si creerebbe un vuoto e ci sarebbe il rischio potenziale di un nuovo 11 settembre". "Voi tutti ricordate l'11 settembre - ha aggiunto - Ricordate dove eravate e cosa stavate facendo. Quel giorno ha cambiato le nostre vite".

Snowden vorrebbe testimoniare davanti a Congresso Usa - Edward Snowden vorrebbe testimoniare davanti al Congresso Usa per esporre le sue tesi sul caso Nsagate. Lo ha reso noto il parlamentare tedesco, Hans-Christian Stroebele dopo aver incontrato l'ex tecnico informatico dell'Nsa a Mosca. "Alla mia domanda se fosse pronto a testimoniare davanti al parlamento tedesco - ha detto Stroebele - Snowden ha risposto che per prima cosa preferirebbe presentare i fatti di fronte al Congresso Usa". Stroebele ha avuto oggi un incontro con Snowden durato circa tre ore dal quale e' emerso che l'ex dipendente della Nsa potrebbe testimoniare di fronte alla giustizia tedesca in merito allo spionaggio della Nsa sul cancelliere Angela Merkel solo restando in Russia opporre andando a Berlino ma solo se il paese gli fornisse un salvacondotto. Come aveva spiegato infatti una fonte russa all'agenzia Interfax, il super ricercato dagli Usa non puo' presentarsi davanti alla giustizia tedesca, perche' perderebbe il suo status di rifugiato. A detta della stessa fonte, il tecnico informatico - che da questo mese iniziera' anche a lavorare per un sito web russo - potrebbe pero' rispondere alle domande degli inquirenti via lettera o incontrandoli direttamente a Mosca.

Tags:
nsgatealexander
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.