A- A+
Esteri

Nel discorso sullo Stato dell'Unione che pronuncerà domani davanti al Congresso, il presidente americano intende proporre una consistente riduzione dell'arsenale nucleare americano nel mondo. Lo anticipa il quotidiano americano New York Times, mentre per il Washington Post saranno i temi economici a dominare il suo intervento di domani.

Citando alcuni responsabili dell'amministrazione, il Nyt indica che il presidente ha discusso in questi ultimi mesi con la gerarchia militare sull'ipotesi di ridurre di un terzo l'arsenale americano. Probabilmente nel suo discorso Obama non fornirà delle cifre esatte, ma l'idea dovrebbe essere quella di ridurre a un totale di 1.000 il numero delle armi nucleari dispiegate nel mondo.

Attualmente gli Stati uniti possiedono 1.700 armi nucleari. Nel trattato firmato con la Russia nel 2010 per la riduzione dell'arsenale atomico, le due potenze mondiali si sono impegnate a ridurre il loro stock a 1.550 entro il 2018. Ma Barack Obama "crede di poter fare dei tagli più radicali - e quindi risparmiare molto denaro - senza compromettere la sicurezza dell'America", un'idea approvata dai vertici militari, scrive il New York Times.

Tags:
usa

i più visti

casa, immobiliare
motori
DS Automobiles anticipa il futuro Full eletric con DS3 Crossback E-Tense

DS Automobiles anticipa il futuro Full eletric con DS3 Crossback E-Tense


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.