A- A+
Esteri


 

Dall'Oglio 500

Padre Dall'Oglio sarebbe stato ucciso dai suoi rapitori. Ad affermarlo e' il sito arabo Zaman Alwasl, che riporta le dichiarazioni di un alto ufficiale del Libero Esercito Siriano. Dall'Oglio, ha riferito Lma al-Attasi, Segretario generale del fronte nazionale siriano, sarebbe stato ucciso a Raqqa, da dov'era scomparso due settimane fa. La Farnesina non conferma.

Lma al-Attasi ha, inoltre, accusato l'intelligence siriana di aver infiltrato proprio agenti nelle file del gruppo che ha rapito il gesuita e aver cosi' contribuito alla sua morte. "Il regime di Assad ne porta la piena responsabilita'", ha affermato. La fonte dell'informazione di Lama al-Attasi, attivista di Homs molto nota in Siria, sarebbe un alto esponente dei ribelli siriani. Sulla propria pagina Facebook la donna scrive: "Voglio informarvi con grande tristezza che una fonte affidabile mi ha detto che padre Paolo è stati giustiziato. Dio abbia pietà della sua anima".

 SANTA SEDE, NESSUNA CONFERMA SU PADRE DALL'OGLIO - "Nessuna conferma. Stiamo ancora valutando le informazioni". Cosi' padre Ciro Benedettini, vicedirettore della Sala Stampa Vaticana commenta la notizia apparsa sul sito arabo Zaman Alwasl dell'uccisione a Raqqa di padre Dall'Oglio, scomparso due settimane fa

Tags:
dall'oglio
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.