A- A+
Esteri
Pakistan, Muasharraf scampa a un attentato dinamitardo

L'ex presidente e uomo forte del Pakistan, Pervez Musharraf, attualmente incriminato per alto tradimento, e' scampato a un attentato. Lo ha reso noto la polizia. Un ordigno esplosivo era nascosto sotto un ponte ed e' esploso circa venti minuti prima del momento in cui l'ex presidente avrebbe dovuto attraversarlo, ha riferito un alto ufficiale, Liaqat Niazi. La bomba era piazzata lungo il percorso che il generale doveva compiere per trasferirsi dall'ospedale militare dove si trovava a casa. Musharraf e' stato incriminato per alto tradimento da un tribunale speciale, con una storica decisione per un generale di un Paese in cui i militari hanno sempre esercitato un potere fortissimo. Le accuse si riferiscono all'imposizione dello stato d'emergenza nel novembre 2007, con cui fu esautorata la Corte suprema. Musharraf, salito al potere con un golpe bianco nel 1999, e' stato incriminato in base all'articolo sei della Costituzione che prevede il reato di alto tradimento per chiunque tenti di modificare o abolire la carta costituzionale con la forza o con altri metodi illegali. In caso di condanna, la pena sara' stabilita dal Parlamento.

Tags:
pakistan musharraf
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.