A- A+
Esteri

All'indomani dell'imponenente manifestazione che ha portato in piazza a Parigi oltre 300.000 persone che manifestavano contro il progetto di legge sui matrimoni gay, il governo resta "totalmente determinato" nel mettere in atto il suo progetto. La portavoce dell'esecutivo, Najat Vallaud-Belkacem, parlando su Europe1, ha ribadito che il governo considera la misura "un progresso di portata storica". "Il governo è totalmente determinato a realizzare questa riforma...si tratta di un passo avanti per tutta la società".

La manifestazione contro le nozze e le adozioni da parte dei gay in Francia ha raccolto nelle strade di Parigi 340.000 persone, secondo la prefettura, mentre per gli organizzatori sono state almeno 800.000. La legalizzazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso e' uno delle promesse fatte dal presidente Francois Holande in campagna elettorale e malgrado l'opposizione della chiesa e di molti francesi non intende rinunciarci. Il testo della proposta di legge sara' esaminata a fine mese in Parlamento e Hollande vuole che sia legge entro giugno.

 

 

I VESCOVI - "Tutti i vescovi sono in piena comunione con le affermazioni del cardinale Ving-Trois a Lourdes, per ribadire la loro opposizione al cosiddetto matrimonio per tutti". Lo afferma il portavoce della Conferenza Episcopale Francese, monsignor Bernard Podvin, che sottolinea ai microfoni della Radio Vaticana la piena legittimita' della grande manifestazione che si e' tenuta a Parigi contro il cosiddetto "Matrimonio per tutti".

"La questione - rileva monsignor Podvin - ha un forte impatto sui valori della societa' e le persone di buon senso sanno che la famiglia e' una cosa che riguarda noi tutti, al di la' dell'appartenenza o dei diversi orientamenti politici e religiosi; e' ovvio che la Chiesa prenda una posizione esplicita: come potrebbe rimanere indifferente di fronte a questo movimento popolare?". "Ma - tiene a precisare il portavoce dei vescovi francesi - non e' lei l'organizzatrice di questo evento; i vescovi, in tutta liberta' e con l'aiuto della preghiera, hanno scelto ognuno per conto suo se partecipare o meno". "Sicuramente - conclude l'ecclesiastico - da parte della Chiesa Cattolica non c'e' alcun desiderio di far polemica".

"Mi permetto di ricordare che oggi la stessa opinione pubblica - conclude infine monsignor Padovin - richiama ad urgenze molto piu' serie, come la disoccupazione, il debito, la situazione degli anziani: sono argomenti seri sui quali i francesi vorrebbero che fossero spese le energie del Paese. Trovo quindi ancor piu' deplorevole che ci si divida su riforme di questo tipo".

Tags:
francianozze gay

i più visti

casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.