A- A+
Esteri
Primo faccia a faccia Trump-Merkel. The Donald: "L'immigrazione non è diritto"

Gli Usa "devono essere forti e un'America più forte è nell'interesse di tutto il mondo". Esordisce così il presidente Usa Donald Trump nella conferenza stampa congiunta con il cancelliere tedesco Angela Merkel dopo il loro primo faccia faccia nello Studio Ovale. "È meglio parlarsi l'uno con l'altro piuttosto che parlare l'uno dell'altro" ha detto poi Angela Merkel. I nuovi Stati Uniti e la vecchia Germania, uno accanto all'altro, una visita nello studio Ovale, cominciata con la cancelliera seduta e protesa verso il presidente. "Ci stringiamo la mano?", gli ha chiesto. Lui le ha tenute palmo a palmo, ferme, fra le gambe. Un accadimenti che per qualcuno dimostra lo scarso feeling fra i due. 

Merkel chiede la stretta di mano a Trump ma lui fa finta di niente. Il video che ha fatto il giro del mondo

 

L'incontro è stato "soddisfacente" ha spiegato invece Angela Merkel. Poi ha elencato le questioni affrontate. Nato, Trump ha affermato il suo "forte supporto" ma ha ribadito la necessità che gli alleati paghino la loro "giusta quota". Olanda, la pace in Ucraina, l'addestramento tedesco in Iraq, la situazione in Siria, la Libia. Temi rimasti fermi, macigni che dividono Germania e Usa. Come l'immigrazione che così com'è affrontata in Europa "non è sicura, prima viene la sicurezza dei nostri cittadini", ha detto Trump aggiungendo: "L'immigrazione è un privilegio, non un diritto".

"Spero in una ripresa dei negoziati sul libero scambio tra Stati Uniti ed Europa", ha aggiunto poi la cancelliera tedesca. Nel corso del pranzo che segue la conferenza stampa - ha aggiunto Merkel - "parleremo e affronteremo anche il tema del libero commercio". Si tratta di un nodo fondamentale nei rapporti tra Stati Uniti ed Europa, visto che Trump piu' volte ha detto di voler porre fine alle discussioni sul TTIP, il trattato sul libero scambio tra Usa e Ue su cui stava lavorando l'amministrazione Obama. 

La cancelliera tedesca è arrivata alla Casa Bianca per il suo primo incontro con il presidente degli Stati Uniti. Sul tavolo l'Unione europea, i rapporti con la Russia e gli interessi degli investitori tedeschi negli Usa. La cancelliera è accompagnata dai numeri uno di tre grandi aziende tedesche, la Siemens, la Bmw e la Schaeffler, produttrice di componenti auto. 

L'incontro si sarebbe dovuto tenere martedì, ma era stato rimandato a causa della tempesta di neve che ha colpito la costa est degli Stati Uniti. La cancelliera è arrivata alla Casa Bianca dopo le 11.30 ora locale, le 16.30 in Italia. Trump l'ha accolta sulla porta dell'ala ovest della residenza, dove si trova il suo ufficio.

Fra i due c'è stata una stretta di mano e i due hanno sorriso davanti a fotografi e operatori prima di entrare per l'incontroLe relazioni fra Trump e Merkel finora sono state fredde: prima di insediarsi alla presidenza Usa lo scorso 20 gennaio, Trump aveva accusato la cancelliera tedesca di avere commesso "un errore catastrofico" con la sua politica riguardo ai rifugiati. Merkel, dal canto suo, aveva criticato il 'travel ban' imposto da Trump e poi sospeso da un giudice federale. La riunione di oggi permetterà ai due leader di avere un primo contatto di persona: secondo Berlino, non bisogna aspettarsi grandi rivelazioni a livello di contenuti, perché queste arriveranno piuttosto dai vertici multilaterali dei prossimi mesi, cioè quelli di Nato, G7 e G20. Merkel vuole portare a Trump come messaggio il "significato centrale" che l'Ue ha per Berlino e sottolineare che la vittoria in Olanda del partito liberale Vvd del primo ministro uscente Mark Rutte è un "risultato pro Europa".

La cancelliera vuole anche far valere il peso economico della Germania per gli Stati Uniti, difendere gli interessi degli investitori tedeschi nel Paese e chiarire che non si ammetteranno nuovi dazi o trattamenti discriminatori per le imprese tedesche. Trump, dal canto suo, vuole approfittare del faccia a faccia per stabilire una relazione "personale" con Merkel e chiederle consigli, a partire dalla sua esperienza, su come comportarsi con il presidente russo Vladimir Putin, come ha anticipato la Casa Bianca. In particolare, Trump vuole conoscere il punto di vista della cancelliera sul ruolo che gli Usa possano avere nella ricerca di una soluzione al conflitto in Ucraina e per l'applicazione degli accordi firmati a Minsk a febbraio del 2015.

Tags:
incontro trump merkeldonald trump whashington merkelbilaterale usa-germania
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.