A- A+
Esteri

Dopo la missione a Berlino, il presidente russo Vladimir Putin si rechera' oggi per una visita lampo ad Amsterdam, dove incontrera' la regina Beatrice e il primo ministro, Mark Rutte. Il capo del Cremlino - contestato in Germania da alcuni attivisti per la recente raffica di perquisizioni nelle sedi delle Ong e il caso Pussy Riot - trovera' ad accoglierlo in Olanda la protesta della comunita' Lgbt. La bandiera arcobaleno e un sito internet costruito appositamente per l'evento, Putinrainbow.com, saranno il modo con cui il consiglio comunale e attivisti per i diritti degli omosessuali mostreranno il loro disappunto verso la legge - in discussione alla Duma - che vuole bandire la "propaganda gay" nella Federazione. Il sito e' una raccolta di fotomontaggi ironici del capo di Stato russo in cui e' stata inserita la bandiera simbolo della comunita' Lgbt.

L'idea e' che gli internauti condividano sui social network il Putin-arcobaleno che piu' piace, come segno di protesta.

A differenza della visita in Germania - dove la Cancelliera Angela Merkel ha sollevato la questione delle organizzazioni non governative - il tema dei diritti umani questa volta non pare sia in agenda. Come ha annunciato il collaboratore della presidenza russa, Yury Ushakov, Putin e la regina apriranno l'Anno della Russia nei Paesi Bassi e l'Anno dei Paesi Bassi in Russia. Insieme inaugureranno anche una mostra dedicata a Pietro il Grande, nella 'filiale' olandese del museo Ermitage. Il presidente russo vedra' anche Rutte, col quale - ha riferito sempre Ushakov - discutera' di questioni di cooperazione bilaterale, soprattutto energetica, crisi dell'Eurozona e misure per sostenere l'economia di Cipro. In agenda anche dossier internazionali come Siria e Medio Oriente. Sono attesi, inoltre, incontri con i rappresentanti delle principali compagnie russe e olandesi e la firma di una serie di accordi intergovernativi nel campo della ricerca, della sanita' e dell'industria agroalimentare.

Come anticipato dai media, la settimana scorsa, Gazprom e l'olandese Gasunie potrebbero siglare un memorandum di intesa per la costruzione del terzo ramo del gasdotto Nord Stream, che collega Russia e Germania, passando sotto il mar Baltico. Le forniture di gas dalla Russia ai Paesi Bassi ammontano a oltre 4 miliardi di metri cubi l'anno, mentre l'export di petrolio e derivati e' stato rispettivamente di 43,7 e 27,7 milioni di tonnellate, nel 2011 e nel 2012. L'anno scorso - ha ricordato Ushakov - l'interscambio commerciale ha raggiunto il livello record di 82,7 miliardi di dollari, facendo dell'Olanda il primo partner della Russia in Europa e il secondo a livello mondiale. Nel corso degli ultimi dieci anni i Paesi Bassi hanno aumentato piu' di dieci volte gli investimenti nell'economia russa, arrivati a 60 miliardi di dollari. Cifra che fa dell'Olanda il maggior investitore straniero nella Federazione.

Tags:
putin gay
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.