A- A+
Esteri

Un referendum popolare per decidere sulla possibilita' di ribattezzare Volgograd con il vecchio nome sovietico di Stalingrado, sinonimo della Resistenza all'invasore nazista, teatro della lunga battaglia che settant'anni fa segno' l'inizio del cambio di fronte: la proposta e' di Valentina Matvienko, presidente del Consiglio della Federazione, il Senato russo. Secondo quanto ha dichiarato Matvienko al quotidiano 'Izvestia', il destino della citta' deve essere deciso dai suoi abitanti. Con lei concordano Vladimir Vasiliev, leader alla Duma del partito di governo Russia Unita, e il capo della Commissione Elettorale Centrale, Vladimir Churov.

Stalingrad fu ribattezzata Volgograd nel 1961, quando con la destalinizzazione i crimini del dittatore sovietico furono denunciati pubblicamente. Il dibattito sul nome della citta' si e' riacceso con l'avvicinarsi del settantesimo anniversario della vittoria dell'Armata Rossa sulle truppe naziste, celebrata ieri in pompa magna alla presenza del presidente Vladimir Putin. L'idea che 'la citta' sul Volga' debba tornare 'la citta' di Stalin' e' appoggiata da Russia Unita e dallo stesso Partito Comunista, il cui leader Ghennady Zyuganov ha affermato di aver raccolto gia' centomila firme.

Per ora l'amministrazione locale ha comunque deciso di rinominare Volgograd solo in occasione dei grandi anniversari legati alla Guerra Patriottica, come in Russia e' chiamata la Seconda Guerra Mondiale. A favore di questa opzione si e' espresso anche il vice premier Dmitry Rogozin.

Tags:
volradstalingradoreferendum

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.