A- A+
Esteri

 

obama putin

 

SIRIA: KERRY, ATTACCO CON GAS HA SCONVOLTO COSCIENZA MONDO - L'attacco con armi chimiche di mercoledi' 21 agosto in Siria ha "sconvolto la coscienza del mondo". Cosi' il segretario di Stato americano John Kerry in una conferenza stampa per aggiornare lo stato del lavoro del team di sicurezza del presidente Barack Obama.

SIRIA: KERRY, C'E' STATO UN ATTACCO CHIMICO SU LARGA SCALA . - L'uso di armi chimiche in Siria e' stato indiscriminato e su larga scala. Lo ha detto il Segretario di Stato americano, John Kerry.

SIRIA: PENTAGONO, AGIREMO SOLO CON COMUNITA' INTERNAZIONALE - Gli Usa agiranno contro la Siria solo di concerto con la comunita' internazionale e con una base giuridica. Lo ha assicurato il segretario alla Difesa Chuck Hagel, parlando dall'Indonesia. "Gli Usa guardano a tutte le opzioni riguardo alla situazione in Siria. Stiamo lavorando con i nostri alleati e con la comunita' internazionale", ha spiegato il capo del Pentagono. "Stiamo analizzando i rapporti di intelligence, e conosceremo i fatti, e se sara' presa qualsiasi misura, lo faremo di concerto con la comunita' internazionale e su una base giuridica", ha aggiunto.

SIRIA: LAVROV, INTERVENTO SENZA ONU GRAVE VIOLAZIONE DIRITTO - Il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, ha avvertito che un intervento militare in Siria senza l'approvazione del Consiglio di sicurezza dell'Onu rappresenterebbe "una grave violazione del diritto internazionale".

SIRIA: SPARI SU ISPETTORI ONU, POI VISITANO SITO ATTACCO CHIMICO - Gli ispettori dell'Onu incaricati di far luce sull'impiego di armi chimiche in Siria hanno visitato l'oasi di Ghouta, alla periferia est di Damasco, bersaglio del presunto attacco al gas nervino denunciato dall'opposizione mercoledi' scorso. L'ispezione e' stata preceduta da un incidente, quando alcuni cecchini "hanno deliberatamente aperto il fuoco a piu' riprese all'indirizzo del primo veicolo dei sei veicoli del convoglio, "nell'area della zona-cuscinetto" alle porte della capitale. A denunciarlo gli spari e' stato un portavoce del Palazzo di Vetro, Martin Nesirky, che ha aggiunto che non ci sono stati feriti anche se il convoglio e' dovuto rientrare per sostituire il veicoli colpito che era stato messo "fuori uso".

Gli ispettori sono comunque "tornati indietro incolumi fino al posto di blocco governativo", ha sottolineato Nesirky: una volta rimpiazzata l'auto" danneggiata, hanno ripreso il loro percorso. "Va messo ancora una volta in evidenza", ha ammonito il portavoce, "che tutte le parti in causa debbono offrire la propria collaborazione, in modo che la Squadra sia in grado di svolgere in suo importante lavoro in condizioni di sicurezza". Il regime di Bashar al-Assad ha accusato i ribelli per l'attacco. Il ministero per l'Informazione, ha attribuito l'agguato a non meglio precisati "terroristi" mentre per i ribelli l'agguato e' opera delle forze lealiste. Gli ispettori, che indossavano caschi e giubbotti antiproiettile, sono poi entrati nella citta' di Moadamiyet al-Sham, scortati da civili e da alcune guardie di sicurezza. Li' "hanno visitato la sede della Croce Rossa, dove hanno incontrato alcuni medici", ha comunicato via skype Abu Nadim, un attivista della provincia di Damasco. Dopo la visita ad alcuni luoghi e edifici colpiti, gli ispettori hanno parlato con alcuni feriti a cui hanno prelevato campioni di sangue e di capelli. Poi sono tornati verso l'hotel dove alloggiano a Damasco.

Tags:
siria assad
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.