A- A+
Esteri

La visita degli ispettori dell'Onu nel sito dell'attacco chimico nei sobborghi di Damasco avra' inizio lunedì: lo ha riferito il Palazzo di Vetro. Il governo siriano osservera' un cessate-il-fuoco per tutta la durata dell'ispezione.

Duro monito dell'Iran a Barack Obama contro un possibile intervento militare in Siria. "Se gli Stati Uniti attraversano questa linea rossa, ci saranno pesanti conseguenze", ha avvertito il vice capo di Stato maggiore delle forze armate, Massoud Jazayeri, citato dall'agenzia Fars. Jayazeri ha usato la stessa terminologia impiegata da Obama l'anno scorso, quando avverti' che se il regime avesse superato la "linea rossa" dell'impiego di armi chimiche ci sarebbero state "conseguenze enormi". L'Iran e' l'unico alleato regionale del regime siriano di Bashar al-Assad

PAPA, SI FERMI IL RUMORE DELLE ARMI - "Il moltiplicarsi di stragi e atti atroci, che tutti abbiamo potuto vedere anche nelle terribili immagini di questi giorni, mi spinge ancora una volta a levare alta la voce perche' si fermi il rumore delle armi". Papa Francesco ha motivato cosi' il suo nuovo appello per la pace in Siria. "Faccio appello alla Comunita' Internazionale perche' si mostri piu' sensibile verso questa tragica situazione e metta tutto il suo impegno per aiutare la cara Nazione siriana a trovare una soluzione ad una guerra che semina distruzione e morte". Lo ha detto Papa Francesco all'Angelus.

Gli Stati Uniti vedono nella guerra aerea della Nato in Kosovo del 1999 il modello per un possibile intervento militare in Siria per rispondere agli attacchi con armi chimiche. L'amministrazione Obama sta studiando l'intervento di 14 anni fa contro la Serbia come precedente su cui fondare "un'azione senza il mandato delle Nazioni Unite", visto il probabile veto della Russia a qualsiasi intervento. Il Kosovo, rileva il quotidiano Usa, ha molte analogie con la Siria perche' anche li' c'erano state stragi di civili e la Russia aveva legami di lunga durata con il governo che ne era considerato responsabile.

"Nel 1999 il presidente Bill Clinton aveva usato l'appoggio della Nato e il fondamento logico di tutelare una popolazione vulnerabile per giustificare 78 giorni di incursioni aeree", ha osservato il Nyt. Fonti dell'Amministrazione Obama hanno pero' precisato che si tratta solo di valutazioni preliminari in quanto non c'e' ancora alcuna decisione su un eventuale intervento militare. No anche della Germania all'intervento militare. Per la cancelliera Merkel va trovata una soluzione politica.

L'Iran ha intimato agli Stati Uniti di non intervenire militare in Siria. ""Non vi e' alcuna autorizzazione internazionale per un intervento del genere", ha avvertito il portavoce del ministero degli Esteri, Abbas Araqchi. "Speriamo che alla Casa Bianca", ha aggiunto, citato dall'agenzia Isna, "vi sia abbastanza saggezza per decidere di non entrare in guerra pericolosa. Dichiarazioni provocatore e invio di navi da guerra non aiuteranno a risolvere la questione e renderanno piu' pericolosa la situazione nella regione".

L'organizzazione umanitaria 'Medici senza frontiere' (Msf) conferma indirettamente le accuse mosse mosse dall'opposizione siriana al regime di Assad sull'attacco con i gas mercoledi' a Damasco. In un comunicato Msf rivela che in tre ospedali che sostiene nella capitale siriana mercoledi' mattina in 3 ore 3.600 pazienti sono stati curati per sintomi di esposizioni a neurotossine, come quelle attive nei gas nervini come il sarin. Di queste 355 sono decedute. Lo riferisce il dottor Bart Janssens, direttore delle operazioni di Msf.

La Coalizione Nazionale Siriana, principale cartello delle forze di opposizione, ha negato categoricamente che i ribelli abbiano fatto uso di armi chimiche, come denunciato dall'Esercito lealista, secondo cui scorte di sostanze tossiche sarebbero state trovate in un tunnel sotterraneo a Jobar, sobborgo nord-orientale di Damasco. "La Coalizione Nazionale", si legge in un comunicato, "respinge totalmente le bugie e le informazioni false diffuse dal regime di Bashar al-Assad, che considera un tentativo fallito e disperato di distogliere l'attenzione, attraverso i mezzi d'informazione dei quali dispone, dai propri reiterati e sistematici crimini contro la popolazione civile in Siria".

Tags:
kosovousa
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.