A- A+
Esteri
Siria, sospetti sui ribelli sunniti per l'uccisione del leader Hezbollah

Il gruppo sciita libanese Hezbollah ha accusato i gruppi armati ribelli in Siria della morte del suo capo militare, Mustafa Badreddine, ucciso in Siria. "L'epslosione che ha causato la morte di Badreddine e' stata causata da un bombardamento dell'artiglieria dei gruppi 'tafkir'" (i gruppi jihadisti sunniti; ndr), ha fatto sapere in un comunicato il Partito di Dio, che da anni combatte in Siria a fianco delle truppe di Bashar al-Assad.

Hezbollah ha annunciato venerdi' che Badreddine, alias "Zu al Fiqar, comandante militare di Hezbollah in Siria, ha perso la vita in una "forte esplosione" in una delle basi della organizzazione paramilitare libanese vicino l'aeroporto internazionale di Damasco. Il bombardamento e' stato attyribuito in un primo momento a Israele.

Tags:
siria ribelli sunniti hezbollah
in evidenza
Dal football americano a Playboy, Sara Blake star bollente. FOTO

E su OnlyFans...

Dal football americano a Playboy, Sara Blake star bollente. FOTO


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Citroën Ami – 100% ëlectric èprotagonista di “RispettAMI"

Citroën Ami – 100% ëlectric èprotagonista di “RispettAMI"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.