A- A+
Esteri

Nel giorno in cui l'eroe della lotta contro il regime dell'apartheid compie 95 anni, e festeggia altresi' il quindicesimo anniversario del proprio terzo matrimonio contratto nel 1998 con Graca Machel, "migliorano a vista d'occhio" le condizioni di salute di Nelson Mandela, ricoverato in ospedale a Pretoria dall'8 giugno per un'ennesima recrudescenza dell'infezione polmonare che lo tormenta da decenni. "Madiba", recita un comunicato diramato dal governo del Sudafrica, in cui il premio Nobel per la Pace 1993 e' citato con il nome attribuitogli dal suo clan di origine, "rimane in ospedale a Pretoria, ma i medici hanno confermato che il suo stato di salute migliora costantemente".

Anche Barack e Michelle Obama si sono uniti al coro di coloro che hanno rivolto i loro auguri a Nelson Mandela, di cui cade oggi il 95esimo compleanno, e hanno invitato "le persone di tutto il mondo" a celebrare la quinta Giornata Internazionale a lui intitolata "onorando Madiba", nome tradizionale del premio Nobel per la Pace 1993, "attraverso opere di bene individuali e collettive". Il presidente Usa, primo afro-americano a guidare la Casa Bianca, ha ricordato con "profonda commozione" la visita al carcere di Robben Island, dove il simbolo della lotta all'apartheid trascorse 27 anni, compiuta due settimane fa nell'ambito della missione in Sudafrica, anche se non gli fu possibile incontrare Mandela a causa delle sue cagionevoli condizioni di salute.

"Il mondo e' grato agli eroi di Robben Island", sottolinea Obama in una nota, "i quali ci ricordano come nessuna catena o cella possa competere con la forza dell'umano spirito". Quanto a Mandela, prosegue il presidente degli Stati Uniti, "seguendone l'esempio nell'arco delle nostre vite potremo rendere onore all'uomo che ha mostrato al proprio popolo, e al mondo intero, la via della giustizia, dell'eguaglianza e della liberta'". "Sempre trarremo forza e ispirazione dal suo straordinario esempio di coraggio morale, di bonta' e di umilta'", incalza Obama nel festeggiare l'ex presidente sudafricano. "Il fermo impegno di Madiba per l'eguaglianza, la riconciliazione e la dignita' umana", conclude Obama, "continuino a costituire un faro per ogni generazione a venire, nella sua ricerca di un mondo piu' giusto e piu' prospero".

"La mia piu' grande ambizione e' che ogni bambino in Africa vada a scuola perche' l'istruzione e' la porta d'ingresso alla liberta', alla democrazia, allo sviluppo. L'istruzione e' la porta d'ingresso alla liberta'". E' questa la frase che l'Unicef Italia vuole ricordare in occasione del 'Mandela Day'. Dal 2004 l'Unicef - si legge in una nota - sta portando avanti con la Fondazione Nelson Mandela e altri donatori il progetto 'Scuole per l'Africa' con l'obiettivo di garantire un'istruzione di qualita' a milioni di bambini svantaggiati per combattere il circolo vizioso di poverta', discriminazione e ignoranza che per troppo tempo hanno privato i bambini dell'Africa sub-sahariana del fondamentale diritto all'istruzione.

Grazie alle generosita' dei donatori italiani e all'impegno dei volontari Unicef che hanno promosso iniziative su tutto il territorio a supporto di "Scuole per l'Africa", tra il 2005 e il 2011 Unicef Italia ha dato un importante contributo alla campagna, trasferendo oltre 8,1 milioni di euro - di cui 950.700 solo nel 2011 - distinguendosi come terzo comitato nazionale per l'Unicef per risorse trasferite. Tra alcuni dei risultati raggiunti nel 2011, piu' di 200.000 bambini e 125.200 tra genitori e tutori hanno beneficiato di attivita' per lo sviluppo fisico, cognitivo ed emotivo della prima infanzia; 415 nuove aule scolastiche sono state costruite e dotate di attrezzature e materiali didattici; 230.000 bambini hanno beneficiato della costruzione di bagni separati per maschi e femmine, di nuovi punti di rifornimento idrico, cortili scolastici e altri interventi diretti a rendere le scuole piu' sane e a misura di bambino. Oltre 289.000 bambini vulnerabili hanno ricevuto aiuti scolastici e per 405.000 sono state pagate le tasse scolastiche. Per migliorare la qualita' dell'istruzione, poi, oltre 10.000 insegnanti sono stati adeguatamente formati.

Tags:
mandela sudafrica
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Intervista alla moglie di Amendola

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.