A- A+
Esteri

Gli Stati Uniti hanno accettato ufficialmente ieri di mettere a disposizione della Francia degli aerei da trasporto, a sostegno delle sue operazioni militari contro i ribelli islamici del nord del Mali. Le autorità di Washington, invece, non hanno ancora preso una decisione sulla richiesta di rifornimento in volo. "Abbiamo accettato di aiutare la Francia per il trasporto aereo", ha affermato un responsabile militare americano.

La notizia è stata successivamente confermata dal segretario di Stato Hillary Clinton, aggiungendo: "sosteniamo l'operazione francese in Mali con i servisi segreti e il trasporto aereo".

La Casa Bianca ha spiegato di condividere "l'obiettivo francese di impedire ai terroristi di beneficiare di un nuovo santuario (del terrore, ndr) nella regione". Nessun dettaglio è però stato fornito sull'operazione che coinvolge i servizi segreti statunitensi, eventuali satelliti spia o droni di ricosgnizione e osservazione.

"Avremmo appoggiato un intervento armato guidato
dalle forze africane in maniera congiunta ma la Francia e' dovuta intervenire in fretta". Cosi' Nkosazana Zuma, presidente della Commissione dell'Unione Africana, ha analizzato il ruolo dei Paesi africani nell'intervento armato in Mali. Zuma e' intervenuta a margine dell'incontro con il presidente dell'Angola, Jose' Eduardo dos Santos, in preparazione della conferenza dei capi di Stato dell'Unione Africana prevista ad Addis Abeba.

"I ribelli stavano guadagnando sempre piu' terreno - ha spiegato Zuma - ed il Mali ha chiesto cosi' l'intervento della Francia. Nello stesso tempo i francesi sono stati supportati dalle truppe africane". Mercoledi' scorso il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, venuto in visita in Angola, aveva apprezzato la scelta del presidente francese Francois Hollande di avvertire i leader africani sull'intervento armato.

Tags:
malialgeria

i più visti

casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.