A- A+
Esteri

Ennahda ha indicato il ministro dell'Interno, Ali Larayedh, come candidato ufficiale del partito islamista tunisino di maggioranza per sostituire il premier Hamadi Jebali, dimessosi martedi' scorso in seguito al fallimento della formazione di un governo tecnico. Lo ha annunciato Mouadh Ghannouchi, figlio del leader di Ennahda, Rached Ghannouchi. Ad aprire la crisi di governo in Tunisia e' stato l'assassinio, il 6 febbraio scorso, del leader dell'opposizione laica, Chokri Belaid. Si attende ora che il presidente Moncef Marzouki gli affidi l'incarico di formare il nuovo esecutivo. Alla guida del dicastero dell'Interno dalla caduta del regime di Zine El Abidine Ben Ali, il 57enne Larayedh fa parte dell'ala moderata del partito islamista ed e' visto come uomo del dialogo.

Tags:
tunisaislamisti
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Intervista alla moglie di Amendola

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.