A- A+
Esteri
Tunisia: mixa preghiera house-music, governatore chiude la discoteca

Tunisia: mixa preghiera house-music, governatore chiude la discoteca


La discoteca "El Guitoune" di Hammamet è stata chiusa del governatore di Nabeul in seguito all'ondata di proteste per la diffusione di un video in rete nel quale i clienti ballano al ritmo di musica house mixata con l'appello alla preghiera islamica.

"L'uso dell'appello alla preghiera remixato con la musica house e' un oltraggio alla religione musulmana", ha spiegato il governatore alla radio locale Shems fm. Poi ha sottolineato che si tratta tuttavia di una misura preventiva, in attesa deI risultatI dell'inchiesta in corso.

Dax Dj autore del mix ha chiesto scusa ai tunisini sulla propria pagina Facebook presentando "le sue scuse a tutti coloro che si sono sentiti offesi" per la sua proposta musicale, precisando di "non aver avuto l'intenzione di provocare nessuno". Gli organizzatori della serata, Orbit Festival, hanno declinato ogni responsabilita' sull'accaduto spiegando di non esercitare alcun diritto di censura preventiva sugli artisti invitati. Va detto che Dax Dj aveva già suonato questo tipo di mix in Europa senza alcun problema, ma non aveva valutato probabilmente le reazioni che avrebbe avuto suonandolo davanti ad un pubblico musulmano.

Tags:
house music preghierapreghiera house musicdj tunisia
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.