A- A+
Esteri

Le tre attiviste femen arrestate in Tunisia per aver manifestano a seno scoperto davanti al tribunale di Tunisi in favore della liberazione di Amina Sboui saranno scarcerate. Lo ha annunciato uno dei loro legali nella giornata del processo di secondo grado. Le francesi Pauline Hillier e Marguerite Stern e la tedesca Josephine Markmann, che in primo grado erano state condannate a un anno e un giorno di carcere, hanno chiesto scusa affermando che il loro era stato un gesto simbolico.

Le tre femen europee avevano protestato in topless lo scorso 19 maggio davanti al Tribunale centrale a favore della scarcerazione della femen tunisina Amina Sboui. Le donne, due francesi e una tedesca, condannate in primo grado a 4 mesi di detenzione, sono entrate in aula, coperte dal safsari, il velo della tradizione islamica e si sono scusate per il loro gesto, sottolineandone il valore meramente simbolico.

Gli avvocati difensori delle tre femen hanno ribadito di voler rifiutare qualunque altro rinvio e di augurarsi di vedere le tre atttiviste tornare in liberta' entro la fine della settimana.  Intanto, fuori dal tribunale si sono raccolti un gruppo di salafiti per protestare contro la linea dura applicata contro i giovani estremisti religiosi, processati per atti di terrorismo.
 

Tags:
fementunisiacarcere
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.