A- A+
Esteri
Usa 2016. Trump accusa di evasione da 50 mln. Emailgate, caos Clinton

Donald Trump finisce nei guai: l'accusa è di aver effettuato un investimento 'mascherato' da prestito per sottrarre al fisco Usa circa 50 milioni di dollari. Lo rende noto il Daily Telegraph scatenando una bufera sul capo del candidato repubblicano alla Casa Bianca.

Un documento da lui firmato nel 2007 e individuato dal giornale durante una inchiesta durata tre mesi sul miliardario newyorkese è la prova esibita dal giornale. Attraerso di esso l'immobiliarista approvò un investimento da 50 milioni di dollari in una società, per poi far passare quell'accordo come un "prestito".

Il Telgrapgh ha sentito poi fiscalisti e avvocati indipendenti che hanno dato un verdetto unanime: i documenti firmati da Trump, di cui il giornale afferma di aver ottenuto le copie nel corso di un'indagine durata tre mesi, sono "irregolari".

Tutti gira attorno al sodalizio tra Trump e il Bayrock Group, compagnia sotto il suo controllo che stava costruendo il "Trump SoHo" a New York e che aveva in cantiere altri due progetti a cui l'immobiliarista aveva concesso in licenza il proprio nome. Nel 2007 il gruppo finlandese FL investì 50 milioni di dollari in quattro società sussidiarie della Bayrock. L'accordo tra FL e Bayrock passò poi sotto la forma di prestito. A New York, la vendita di una partecipazione in una partnership rende i partner esistenti soggetti al pagamento di oltre il 40% del guadagno che entra da quella vendita in tasse. Se l'investimento è classificato come prestito, allora è esentasse.

Emailgate: Hillary Clinton non ha rispettato le regole - Hillary Clinton ha violato le regole usando un account di posta privato per inviare corrispondenze di lavoro, quando era segretario di Stato americano. L'accusa che piomba nel bel mezzo della campagna elettorale per le Presidenziali Usa arriva dal Dipartimento di Stato che ha esaminato l'analisi fatta dall'osservatorio indipendente, inviata poi al Congresso.

Secondo il rapporto, Hillary non aveva il permesso di fare quello che ha fatto e non lo avrebbe ricevuto se lo avesse chiesto. Il documento, insieme a una indagine dell'Fbi, continuano a dare forza a una storia molto imbarazzante per Clinton, soprattutto visto che è candidata alle primarie del Partito Democratico e con molta probabilità sfiderà Donald Trump per la presidenza.

La sua scelta, sostiene l'ispettore nominato dal presidente Usa Barack Obama, rappresenta una violazione delle regole del dipartimento di Stato, anche se, Hillary non è la prima: azioni simili sono state fatte da almeno quattro predecessori di Clinton.

Cnn, Trump è a solo 8 delegati da nomination - Come ampiamente previsto, Donald Trump ha trionfato alle primarie repubblicane dello stato di Washington conquistando il 76% dei voti e aggiudicandosi i 44 delegati in palio. Trump ha cosi toccato secondo la Cnn quota 1.229 delegati e a questo punto gliene mancano solo 8 per raggiungere la fatidica soglia dei 1.237 che gli assicureranno la nomination automatica prima della convention in programma dal 18 al 21 luglio a Cleveland in Ohio. Soglia che superera' gia' il prossimo 7 giugno con le primarie in New Jersey e soprattutto in California, lo stato con il bottino piu' grosso: 172 delegati Sul fronte opposto in casa democratica la conta della Cnn assegna a Hillary Clinton 2.301 delegati (di cui 1.776 'semplici' e 525 super-delegati, i big del partito) a soli 82 dai 2.383 necessari per conquistare la nomination. Il suo tenace - molto piu' del previsto - rivale, il senatore Bernie Sanders e' ne ha 1.533, di cui solo 42 super-delegati, ed e' determinato a renderle la vita difficile alla convention di Philadelphia dal 25 al 28 luglio soprattuto se riuscira' a conquistare i 475 delegati in palio il 7 giugno in California, stato liberal, sensibile alle pulsioni piu' a sinistra di Sanders.

Usa 2016: per la prima volta in un sondaggio Trump supera Clinton - Nei sondaggi si accorciano le distanze tra Hillary Clinton e Donald Trump e in uno addirittura per la prima volta il magnate newyorkese supera l'ex segretario di Stato. E' una rilevazione ABC News/Washington Post, che da' il 46% a Trump e il 44% a Clinton, mostrando inoltre che da marzo la distanza tra i due si e' accorciata notevolmente, addirittura di 9 punti. Ma non e' solo questa la novita' che arriva dal sondaggio per la 'corsa' alla Casa Bianca: il candidato virtuale repubblicano e l'ex first lady sono testa a testa in una impopolarita' che non ha precedenti rispetto al passato, visto che la meta' dei cittadini americani li boccia. Quasi sei ogni 10 votanti sostengono di avere una impressione negativa di Trump e Clinton, che si contendono tale primazia, con il 57% di disapprovazione. E' la prima volta nella storia di questa rilevazione che i probabili candidati dei due partiti raccolgono una bocciatura tanto alta tra i cittadini.

Tags:
clinton emailgateclinton usa 2016
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.