A- A+
Esteri
Usa, primo viaggio di Trump a Riad: ricucire con i sauditi la priorità

Il presidente Usa Donald Trump iniziera' a fine mese una serie di viaggi all'estero che lo porteranno in Israele, a Roma ed in Sicicilia, a Bruxelles ma la tappa piu' importante, ha lo stesso inquilino della Casa Bianca, sara' quella a Riad. La sua priorita' e' ricucire i rapporti lacerati con lo storico alleato (da quando nel 1945 Franklin Delano Roosevelt incontro' l'allora sovrano saudita re Abdulaziz ibn Saud, fondatore della monarchia saudita) dal suo predecessore, Barack Obama, grande sponsor dell'intesa sul programma nucleare iraniano siglata a Ginevra il 14 luglio 2015. Intesa che Riad (ed Israele) subi' come un affronto da Washington che aveva favorito il suo arcirivale nel Golfo Persico, l'Iran, culla dell'Islam sciita. "L'Arabia Saudita e' custode dei due luoghi piu' sacri dell'Islam (il titolo di "custode de La Mecca e Medina" e' il piu' importante con cui ci si riferisce al sovrano saudita, ndr)" ha detto Trump, accusato di islamofobia dopo i due ordini esecutivi con cui ha vietato l'ingresso negli Usa ai cittadini, prima di 7 e poi di 6 Paesi prevalentemente musulmani, in entrambi casi lasciando fuori i sauditi, ma non solo. Il presidente ha spiegato che a Riad vedra' altri leader sunniti del Golfo Persico "per iniziare a costruire una nuova collaborazione e sostegno con nostri alleati musulmani per combattere l'estremismo, il terrorismo e la violenza ed accettare un piu' giusto e fiducioso futuro per i giovani musulmani nei loro Paesi". Nessuno dei Paesi del consiglio di cooperazione del golfo (Arabia Saudita, Kuwait, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Bahrein e Oman) rientrava nella lista del cosiddetto primo e secondo Muslm Ban, che prevedeva lo stop ai cittadini di Libia, Iran, Somalia, Siria, Sudan e Yemen e nella prima versione anche l'Iraq, poi eliminato su pressioni di Baghdad.

Tags:
trump riadtrump viaggio esterotrump arabia saudita
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.