A- A+
Esteri
Voto Usa 2016, la Clinton torna a staccare Trump negli ultimi sondaggi

Colpo di scena negli Stati Uniti: rimbalzo di Hillary Clinton che a meno di 48 ore dal voto, secondo l'ultima rilevazione di Abc/Washington Post, torna a comandare di cinque punti su Donald Trump: 48% a 43%. Anche per Politico/Morning Consult la candidata democratica è avanti di tre punti: 45% a 42%. 

Usa 2016, corsa Trump e Clinton alla conquista degli swing States

Mentre le elezioni presidenziali americane sono imminenti, Hillary Clinton e Donald Trump si scambiano stilettate in una corsa 'all'ultimo comizio' per conquistare gli Stati in bilico. Ieri hanno puntato sulla Florida, che potrebbe essere decisiva nel voto di martedì, mentre proseguono i loro tour in lungo e in largo negli Stati Uniti per convincere quanti più possibili elettori indecisi e per far salire l'affluenza tra i loro sostenitori. Secondo i sondaggi, la candidata democratica è in vantaggio in Stati che potrebbero essere critici. Ma il suo margine si è ristretto, dopo le rilevazioni della scorsa settimana sulle nuove indagini dell'Fbi su un nuovo blocco di email risalenti a quando era segretaria di Stato. Una rilevazione a livello nazionale McClatchy-Marist diffusa ieri mostra Clinton in vantaggio dell'1%, rispetto al 6% di settembre. Un'altra di Reuters/Ipsos diffusa ieri la dà avanti del 4%, dato che il giorno prima era del 5%. Una rilevazione Washington Post-ABC pubblicata oggi vede invece Clinton in vantaggio del 5%.

Secondo i sondaggi d'opinione, la Florida è uno degli Stati più contesi tra quelli in bilico, a causa della possibilità che gli elettori cambino schieramento. Lo Stato fu decisivo nel 2000 dopo una disputa sui voti, in cui dopo una serie di ricorsi la Corte suprema sancì la vittoria di George W. Bush e la sconfitta del democratico Al Gore. Nella media dei sondaggi dello Stato, calcolata da Real Clear Politics, Clinton ha l'1% in più del magnate newyorkese, in un virtuale pareggio. I due candidati sono quindi ampiamente concentrati sulla Florida, dove in varie contee si chiude oggi il voto anticipato. Il repubblicano Trump ha parlato a un comizio a Tampa, dove ha continuato a criticare la sfidante sull'Affordable Care Act, meglio noto come Obamacare, sulla scia delle notizie di aumenti dei costi dell'assicurazione sanitaria. "Non importerà, perché se vinceremo butterò via tutto", ha annunciato il repubblicano. Poco prima, Clinton era salita sul palco a Pembroke Pines, mentre pioveva a dirotto. Dopo essersi definita emozionata, ha proseguito con voce rauca e concluso: "Non penso abbiate bisogno che vi dica tutte le cose cose sbagliate che riguardano Trump". Fo

In North Carolina, Trump ha fatto campagna con la moglie Melania, quasi invisibile negli ultimi mesi dopo il discorso alla convention di luglio (per cui è stata accusata di aver copiato passaggi di un precedente intervento dell'attuale first lady Michelle Obama) e fatta eccezione per un discorso in Pennsylvania. "Questo è un movimento per tutti quelli che vengono lasciati indietro da un sistema rotto e truccato", ha detto la ex modella. A Tampa, Trump ha anche annunciato un evento in Minnesota, in precedenza non programmato: lo Stato non vota repubblicano dal 1984. É stato invece cancellato un appuntamento in Wisconsin. Oggi Trump sarà in Iowa, Minnesota, Michigan, Pennsylvania e Virginia, con l'obiettivo di portare dalla sua parte Stati che nelle recenti presidenziali hanno votato democratico. Clinton ha iniziato la giornata di campagna elettorale di sabatao al West Miami Community Center, quartiere abitato da cubani-americani, a fianco della star delle telenovelas Jencarlos Canela, nato a Miami ma di origine cubana. Ha anche visitato Little Haiti, dove c'è una grande concentrazione di haitiani-americani. Con lei Sybrina Fulton, madre di Trayvon Martin, adolescente afroamericano disarmato che fu ucciso a colpi d'arma da fuoco nel 2012 da un vigilante di quartiere di Sanford, George Zimmerman. Mentre Trump preferisce i grandi eventi, la democratica ha riempito il suo calendario di appuntamenti mirati a 'corteggiare' gruppi demografici specifici. 

I cubani-americani, in questo caso, hanno storicamente favorito il Gop, ma le giovani generazioni si sono spostate verso il partito democratico. A Philadelphia, per Clinton è salita invece sul palco la cantante Katy Perry, non prima celebrità a prendere parte alla sua campagna, con l'obiettivo di convincere i millennials ad andare alle urne per la democratica. Venerdì lo avevano fatto Jay-Z e Beyonce'. Domani Clinton sarà a Grand Rapids, in Michican, poi tornerà a Philadelphia per un comizio con il presidente Barack Obam, la first lady e il marito ed ex presidente Bill Clinton.

Tags:
voto usa swing statessondaggi clinton rimbalzavoto usa trump clinton ultimi sondaggi
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.