A- A+
Fatti & Conti
energia eolica
 

Il MEEC, che partirà il 31 marzo 2014, è un Master specialistico di II livello con diritto a 60 crediti formativi che prevede 4 mesi di lezioni in aula, 1 mese di lavoro su progetti specifici e 6 mesi di stage presso una delle aziende sponsor. Il percorso didattico del Master è diviso in due aree di formazione:
• Area Basic Management: consente di acquisire competenze sui temi di gestione aziendale, comportamento organizzativo
• Area Energy Skills: Energia Elettrica e Normativa, Fonti Rinnovabili, Oil&Gas, Strategie funzionali nell’energy, altre Utilities (Idrico e Trasporti)
Il percorso d’aula prevede il 30% dei corsi in inglese ed è integrato con i temi di comunicazione e marketing innovativo, indispensabili per le aziende Energy che sempre più sentono l’esigenza di risorse che combinino le conoscenze tecniche di settore con eccellenti capacità comunicative. Il processo di selezione, curato da Bip, vedrà accedere al Master 15 studenti promettenti con 2 borse di studio complete e 13 parziali sostenute da aziende che a fine corso potranno attingere al bacino degli studenti.

Ad oggi il 100% degli studenti diplomati al MEEC – Master Energy Enviroment & Communication ha trovato subito lavoro in un’azienda del settore, a testimonianza della vitalità di questo mercato per cui è previsto un raddoppio degli investimenti nei prossimi 10 anni. Le condizioni del mercato sono mutate e con esse le caratteristiche necessarie per trovare lavoro; c’è necessità di mettere insieme competenze molto diverse tra loro: interazione con clienti, public affairs, regolazione, comunicazione insieme con una solida preparazione sui temi energetici fondamentali. È quanto è emerso dalla presentazione dell’edizione 2014-2015 del Master Universitario MEEC che si è tenuta a Milano, presso la sede IULM organizzata da Bip - Business Integration Partners. Tra i relatori Cecilia Gatti, Rappresentante Autorità Energia; Valerio Camerano, Energy Specialist; Alessandro Beulcke, Presidente Allea; Carlo Capè, AD Bip; Vincenzo  Russo, direttore scientifico Master docente IULM; Barbara Terenghi, responsabile formazione e sviluppo Edison; Vincenzo Vadacca, AD TEI Energia; Chicco Testa, Presidente Assoelettrica. A moderare i lavori Francesca Basso del Corriere della Sera.

Per Cecilia Gatti “la necessità di individuare gli strumenti tecnici ed economici più adatti a perseguire efficacemente e al minimo costo gli indirizzi e gli obiettivi di politica energetica nazionale definiti dal Governo e dal Parlamento e di monitorarne il grado di raggiungimento, correggendo e aggiustando - ove necessario - il quadro di regole, anche al fine di tenere in debito conto i mutamenti nel contesto di nazionale e internazionale di riferimento”. “Il Festival dell’Energia rappresenta una grande operazione di comunicazione, divulgazione e informazione sui temi dell’energia, che meritano una maggiore centralità nel dibattito pubblico italiano. Crediamo che l’Energia abbia bisogno di comunicazione e che, viceversa, al mondo della comunicazione occorra più Energia. Il master BIP/IULM esprime una visione in linea con questo approccio, configurandosi come un’occasione per formare una nuova generazione di comunicatori più consapevoli, informati e incisivi”, commenta Alessandro Beulcke, Presidente del Festival dell’Energia. Secondo Carlo Capè, AD Bip, “la nuova occupazione derivata dalle attività di decarbonizzazione e di efficienza e cambiamento, quadruplicherà l’occupazione persa nei settori fossili tradizionali. Il master è una straordinaria opportunità per gli studenti di investire in questo mercato e per le aziende di trovare giovani professionisti talentuosi e competenti”.

Chicco Testa, Presidente Assoelettrica nelle conclusioni, “Siamo di fronte ad una fase completamente nuova che necessità di una profonda revisione dei meccanismi di mercato in Italia ed in Europa. In passato gli ingegneri dominavano le aziende del settore, non c’erano competenze finanziarie, di mercato o di comunicazione. Dopo la privatizzazione tutto è cambiato, l’età media si è abbassata con una diversificazione e integrazione dei mestieri all’interno delle aziende energetiche che continuerà nel futuro. Il mondo dell’energia prevede un confronto forte tra razionalità ed emotività che riguardano anche l’opinione pubblica e l’informazione, dominare questi due aspetti è la vera sfida”. Bip è una multinazionale italiana di consulenza direzionale presente sul mercato da dieci anni, sedi in 7 Paesi e impiega 850 persone di cui 600 solo in Italia. I principali settori in cui opera sono: telco & new media, energy & utilities e public sector.

Tags:
mercato del lavoroenergia
Loading...
in vetrina
MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip

MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip

i più visti
in evidenza
Nuovi vipponi in Casa. Nomination Gregoraci, lingerie da infarto...

GRANDE FRATELLO VIP 5 NEWS. DAYANE MELLO, DOCCIA SEXY

Nuovi vipponi in Casa. Nomination
Gregoraci, lingerie da infarto...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia guida nel WRC3

WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia guida nel WRC3


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.