A- A+
Fatti & Conti
Equitalia: è ancora possibile rateizzare Ecco come usufruire dei benefici

In collaborazione con www.professionisti.it

Chi ha un conto aperto con Equitalia potrà usufruire del pagamento rateizzato. Badate bene: parliamo anche di chi non è riuscito ad aderire all'ultima possibilità offerta dall’agenzia di riscossione. L'ente ha deciso di riaprire per un breve periodo la possibilità di richiedere la rateizzazione: le domande andranno presentate entro la fine del mese di luglio. Per poter stabilire un piano di rientro, tuttavia, bisogna rispettare un requisito fondamentale: è necessario che il debito nei confronti del riscossore sia stato contratto prima del 22 giugno 2013. Inoltre, chi otterrà la rateizzazione non potrà saltare il pagamento per più di due rate consecutive e non sarà possibile prorogare ulteriormente il piano di rientro concordato, pena la perdita dei benefici ottenuti. Il numero delle rate è variabile in base all'importo del debito. E’ possibile dilazionare il pagamento fino a un massimo sei anni (72 rate mensili). Solo nei casi più gravi, ad esempio in presenza di una comprovata difficoltà economica, la rateizzazione può essere estesa fino alla durata di 120 mesi (10 anni). Per i debiti fino a 50.000 euro la domanda può essere presentata all'ente senza alcuna documentazione aggiuntiva; viceversa, per i debiti di entità superiore, è obbligatoria. In questo caso il contribuente dovrà produrre anche tutta la documentazione che attesti l'effettiva presenza di una difficoltà economica.

Diverse anche le possibilità per modulare l’entità delle rate. Oltre alla classica rata mensile, di importo costante, è possibile richiedere una rata a importo crescente, ideale per chi suppone che la propria condizione finanziaria possa progressivamente migliorare. La rata minima dovrebbe essere pari a cento euro per i piani di rateizzazione ordinari, ma può essere ridiscussa per i piani di rientro straordinari (quelli cioè di durata maggiore ai sei anni). Gli interessati possono trovare tutte le informazioni sul sito di Equitalia, nella sezione rateizzare, da dove è possibile scaricare anche la modulistica necessaria. Le domande andranno poi consegnate di persona negli uffici territoriali o tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno. Da un lato, il nuovo piano di rateizzazione è stato predisposto per offrire un aiuto ai moltissimi contribuenti impossibilitati dalla cattiva congiuntura economica ad onorare il debito nei confronti dell'ente. D'altro canto, però, la possibilità offre uno spiraglio agli enti pubblici coinvolti - come ad esempio l'Inps - che in questo modo vedono aumentare le possibilità di ricevere quanto dovuto dai contribuenti morosi. È stato infatti calcolato che la possibilità di rateizzazione dovrebbe riguardare una cifra complessiva che si aggira sui 20 miliardi di euro, che difficilmente in altro modo potrebbero essere pagati. In definitiva, si paga ma, molto probabilmente, in “comode rate”.

Tags:
equitaliaratetasse
Loading...
in vetrina
Meteo estate 2020: l'anomalia che farà paura a fine luglio e agosto. METEO CHOC

Meteo estate 2020: l'anomalia che farà paura a fine luglio e agosto. METEO CHOC

i più visti
in evidenza
La De Girolamo conquista Rai1 Condurrà " Ciao maschio! "

Ogni sabato da novembre

La De Girolamo conquista Rai1
Condurrà "Ciao maschio!"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Sián Roadster, il nuovo esclusivo lampo di Lambroghini

Sián Roadster, il nuovo esclusivo lampo di Lambroghini


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.