A- A+
Fatti & Conti
Istruzione, Iervolino: tavolo con Miur per implementare e-learning

Un tavolo tecnico congiunto con il Miur per portare l’e-learning nelle aule scolastiche e dare finalmente vita alla “buona scuola 2.0”. è questo il progetto lanciato da Danilo Iervolino, presidente dell’Università Telematica Pegaso, nonché membro del consiglio di amministrazione di Svimez e componente della giunta di Confindustria Campania. L’e-learning, secondo Iervolino, potrebbe diventare “l’antidoto” alle polemiche seguite alla riforma dell’istruzione che ha creato nuovi posti di lavoro nel sistema scolastico costringendo però alcuni docenti a spostarsi dalla propria città di origine. L’e-learning è già una realtà affermata a livello universitario per almeno due motivi: riduzione dei costi e possibilità di studiare da casa senza le costrizioni degli orari imposti da un’università “fisica”. Il web può offrire un supporto alla didattica in aula, rendendo i ragazzi più coinvolti nel processo di apprendimento, divenendo attori principali della propria istruzione, garantendo anche benefici economici e sociali. Si migliorerebbe il monitoraggio e il momento della valutazione: l’utilizzo delle moderne piattaforme e-learning garantisce il controllo delle attività svolte in rete dallo studente e questo sia a vantaggio del docente, sia a vantaggio dello stesso discente che avrà sempre la possibilità di valutare autonomamente il lavoro svolto e i progressi conseguiti, anche attraverso momenti di valutazione ed autovalutazione.

Danilo Iervolino, che alla rivoluzione digitale ha dedicato un libro edito da Mondadori dal titolo “Now! Le nuove frontiere del web”, è sicuro dell’utilità della proposta: “Sarebbe così assurdo pensare – si chiede il presidente di Pegaso - di trasformare , ad esempio, alcuni momenti della verifica in un gioco attraverso la metodologia didattica del game learning? Oppure cavalcare il fenomeno del collaborative learning per mettere in rete uno studente di Catania ed uno di Taranto e farli studiare insieme? Sarebbe sicuramente più formativo”. Oltre a ridurre il problema della mobilità, si potrebbero avere le migliori docenze a portata di un click, con l’abbattimento dei limiti spazio-temporali. Altro punto di vantaggio dell’e-learning è dato dalla velocità e dai bassi costi di una formazione che diventa rapida, diretta, mirata e decisamente più economica rispetto alla formazione frontale. Il web, inoltre, offre strumenti e possibilità tali da favorire la personalizzazione dell'offerta formativa, sia riferita al carico e ai contenuti didattici, sia ai modi e tempi di fruizione. “Democratizzazione e portabilità del sapere: vantaggi per tutti. Ecco la buona scuola” conclude Iervolino.

Tags:
iervolinomiurelearningistruzione
Loading...
in vetrina
Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...

Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...

i più visti
in evidenza
Liti e urla in casa. La Elia si isola "Voglio solo sopravvivere..."

Grande Fratello Vip bufera-news

Liti e urla in casa. La Elia si isola
"Voglio solo sopravvivere..."


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen AMI 100% electric, il quadriciclo che si guida senza patente

Citroen AMI 100% electric, il quadriciclo che si guida senza patente


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.