A- A+
Food
Nuovo millesimato da Berlucchi: ecco il 61 Nature

di Michele Pizzillo

Cinquantacinque anni fa nelle storiche cantine di Guido Berlucchi di Borgonato di Corte Franca, l’enologo Franco Ziliani produsse il primo Franciacorta. Con la vendemmia 2009, il figlio di Franco, Arturo che dell’azienda Berlucchi è amministratore delegato ed enologo, è protagonista di una decisione audace: produrre un Franciacorta privo di sciroppo di dosaggio, cioè nature, per incarnare la più schietta espressione del territorio. 

Un Franciacorta che sarà chiamato “Berlucchi ’61 Nature  2009” e che dopo cinque anni di affinamento sui lieviti, è pronto per essere presentato ufficialmente a Verona, al prossimo Vinitaly. Essendo un Franciacorta da tutto pasto, Arturo e Cristina Ziliani hanno fatto una sorta di prova generale di questa loro affermazione con un’anteprima milanese, al ristorante Seta del Mandarin Oriental dove lo chef stellato Antonio Guida ha proposto sei piatti – dal suo risotto omaggio a Milano alla coda di rospo al petto di pollo nonché il parfait alla liquirizia e la piccola pasticceria – per evidenziare la versatilità di abbinamento del nuovo nato in casa Berlucchi. Un abbinamento perfetto che conferma come l’audacia di Ziliani sarà sicuramente premiata dagli appassionati di bollicine di qualità e, perciò, al Vinitaly si prevede una grande affluenza di coloro che cercano vino di qualità, allo stand Berlucchi presente nel PalaLombardia, per degustare un Franciacorta nato in una vendemmia particolarmente felice, quella del 2009, con le uve selezionate in quattro vigneti di proprietà situati tra Corte Franca e Provaglio d’Iseo che, con 15 anni di età, sono ormai maturi per dare uve per produrre Franciacorta millesimati. 

Copia di Berlucchi 61 Nature 2009 ambientata
 

La cuvée del Nature 2009 è composta da 80% di Chardonnay  e 20% di Pinot Nero, in modo da unire la carnosità delle uve a bacca bianca alla mineralità di quelle a bacca nera e con l’assenza dello sciroppo di dosaggio, ne descrive anche l’anima più vera, schietta di quello che è il prezioso territorio bresciano vocato per la produzione di grandi vini. In questo caso si tratta di vigne di proprietà situate nei comuni di Corte Franca e Provaglio d’Iseo: Arzelle, Rovere e San Carlo coltivate a Chardonnay, e Ragnoli coltivata a Pinot Nero, ad altissima densità: 10mila ceppi per ettaro allevati a cordone speronato permanente e condotti secondo regole agronomiche rispettose dell’ambiente, racconta Ziliani. E, aggiunge: “il 2009 è indicato negli annuari di enologia come un’ottima annata, con un decorso regolare in una stagione calda, intervallata da alcune giornate di pioggia provvidenziale che hanno portato a un accrescimento regolare dei grappoli, senza stress idrici e attacchi patogeni. Le bacche, raccolte nella seconda decade di agosto, sono giunte a maturazione sane, turgide, dalla buccia tenace e dalla polpa croccante: tutte caratteristiche
ideali per un Franciacorta di grande qualità”.

A completare il capolavoro hanno provveduto le operazioni di cantina come la pressatura soffice e l’utilizzo delle primissime frazioni di pressatura, il cosiddetto mosto fiore, per produrre il Berlucchi nature che prima di arrivare sulla tavola degli appassionati di vini di qualità, è rimasto sui lieviti per cinque anni e sei mesi in bottiglia. Dal Vinitaly, poi,  questo Millesimato dallo stupefacente “equilibrio dinamico”, sarà disponibile nei grandi ristoranti e nelle più selezionate enoteche di tutto il mondo. Dove si presenterà con spuma abbondante, cremosa e buona persistenza; perlage sottile; colore giallo paglierino intenso con lievi sfumature dorate. All’olfatto è caratterizzato da nota minerale che si amalgama a delicati sentori di agrumi, pesca bianca e crosta di pane. Al palato, il vino è caratterizzato da acidità netta e ben presente, supportata da buona struttura e ottima persistenza che conferiscono dinamismo ed equilibrio gustativo.
E’ un Millesimato consigliabile a tutto pasto; accompagna piacevolmente antipasti importanti,
secondi di pesce, carni bianche e formaggi di media stagionatura, servito ad una temperatura di 8-10°.

 

Tags:
berlucchi-nature.millesimato-franciacorta

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.