A- A+
Friuli Venezia Giulia

Fino a tre anni fa era il titolare di una importante ditta di Montaggi e manutenzioni meccaniche. Adesso l'imprenditore 61enne vive in Brasile. La sua azienda è fallita nel 2009 e  secondo il pm, l'uomo prima di scappare in Sud Amercia avrebbe distratto la somma di 3 milioni di euro che aveva incassato dai clienti della sua ditta.

Non solo, avrebbe evaso nel 2006 l’Iva per oltre 107mila euro, nel 2007 per quasi 128mila euro; nel 2008 per 140mila euro e infine nel 2009 per 261mila euro. Inoltre, prima della partenza per Rio, l’imprenditore aveva venduto due motociclette e anche una macchina di sua proprietà. A Trieste come bene aggredibile del fallimento è rimasto solo un appartamento.

Il 61enne risulta, quindi, irreperibile e ha 20 giorni di tempo per tornare in Italia per rispondere alle accuse. Ma in molti sono pronti a scommettere che l'uomo preferirà il sole di Copacabana alla bora di Trieste.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
aziendafallitascappabrasilemilioniclienti
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar

Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.