A- A+
Green

Da Beppe Grillo a Giulio Tremonti, da Daniela Santanché a Ignazio Marino: è la bicicletta l'unico vero trait d'union dell'arco parlamentare. E non solo, visto che sono tantissimi i personaggi dello spettacolo paparazzati in sella alle due ruote. I veri bikers, però, restano le centinaia di cittadini che anche quest'anno pedaleranno insieme verso il luogo di lavoro per dire a politici e automobilisti incalliti che spostarsi in città in sella a una dueruote è possibile. Anzi, è meglio.

Torna infatti, il 9 maggio in tantissimi comuni, il Bike to Work Day, l'iniziativa dedicata a chi va al lavoro in bici, promossa dal forum di ciclisti urbani Ciclomobilisti. "Ci siamo ispirati all’evento che si tiene da vent’anni a San Francisco e abbiamo deciso di replicarlo in contemporanea anche nella nostra città", spiega Francesca Galli, tra i responsabili dell’iniziativa romana.

Funziona così: i partecipanti studiano un percorso comune e raggiungono insieme il luogo di lavoro. "Quest'anno (è la quarta edizione, ndr) aderiscono per esempio gruppi di dipendenti di Poste Italiane, Ispra e Ifad, e quest’anno si sono aggiunti anche i lavoratori dell’Istat, continua Galli.
 

Ma davvero in una grande città si può utilizzare la bici per spostarsi? "Ci vuole un certo fisico... Ma se si ha un minimo di allenamento ce la si fa", scherza Daniela Santanché, una delle prime deputate a raggiungere Montecitorio su una due ruote. "Appena sono stata eletta, nel 2001, andavo in bici alla Camera. Ora ho delle limitazioni perché vivo con la scorta e quindi spesso non mi è possibile, ma la uso sempre quando ne ho la possibilità", racconta ad Affaritaliani.it. "Amo la bici e la consiglio non solo ai miei colleghi, ma a tutti. Perché fa bene, perché è ecologica e mantiene in forma. Io la uso quando posso come mezzo di trasporto e anche quando sono in vacanza".

Un altro ultras dei pedali è Ignazio Marino, candidato sindaco della coalizione Roma Bene Comune (Pd, Sel, Centro Democratico), che a sentirlo parlare farebbe impallidire persino il primo cittadino di Londra, Boris Johnson, famoso perché sempre in sella alla sua bicicletta e per aver messo a punto un piano di piste ciclabili da un miliardo di sterline. "Da sindaco il mio mezzo di trasporto sarà la bicicletta e il primo giorno farò la salita del Campidoglio in bici", ha annunciato Marino.

Come lui, anche l'attuale sindaco di Roma, Gianni Alemanno ( "Abbiamo già pianificato l’installazione di 3.560 parcheggi per bici”, e quello di Milano, Giuliano Pisapia, stanno puntando molto sulla mobilità a pedali. Evidentemente però resta ancora tanto da fare. E i cittadini-bikers saranno giovedì in strada per ricordarlo.

 

Tags:
bike to work daydaniela santanchébiciclettaignazio marino
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.